La Polonia vieta i voli da paesi considerati ad alto rischio epidemiologico

0 786

Dal 9 dicembre, la Polonia ha adottato un nuovo regolamento governativo che vieta i voli da paesi considerati ad alto rischio epidemiologico. Sarà valido fino al 31 dicembre 2020.

Gli aeromobili civili non potranno atterrare in Polonia se volano da un aeroporto situato nel territorio di un paese menzionato di seguito.

  1. Bosnia Erzegovina;
  2. Montenegro;
  3. Georgia;
  4. Giordania;
  5. Armenia;
  6. Kosovo;
  7. Macedonia settentrionale;
  8. Serbia;
  9. Stati Uniti, ad eccezione degli aeroporti situati in Illinois e New York.

Sono esclusi da questo divieto gli Stati membri dell'Unione Europea, lo Spazio economico europeo e lo spazio Schengen.

Secondo il Regolamento del Consiglio dei Ministri, il divieto di voli passeggeri internazionali non si applicherà agli aeromobili che effettuano voli internazionali ordinato dal Primo Ministro; con il consenso del Presidente dell'Autorità per l'Aviazione Civile.

Il divieto non si applica agli aeromobili che effettuano voli internazionali dai suddetti paesi e hanno notificato alle autorità polacche che a bordo ci sono solo passeggeri che sono risultati negativi per SARS-CoV-2.

Il divieto non si applica ai voli noleggiati prima del 9 dicembre 2020. Prima di volare, è necessario verificare le restrizioni e le condizioni di attraversamento del confine del Paese di destinazione e dei Paesi attraverso i quali si viaggia in transito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.