La Romania prolunga lo stato di allerta di altri 30 giorni, dall'11 agosto

0 457

Su 5 agosto, Il CNSU ha proposto e il governo rumeno ha approvato l'estensione dello stato di allerta su tutto il territorio della Romania di altri 30 giorni. 

I dati annunciati negli ultimi due giorni dalle autorità indicano un aumento del numero di casi di infezione da SARS-CoV-2, superando la soglia dei 200 nuovi casi al giorno.

Tra le misure in vigore durante lo stato di allerta vi sono: mantenimento dell'obbligo di indossare la mascherina protettiva in spazi pubblici/affollati/chiusi quali mercatini, fiere, fiere, mercatini, stazioni di trasporto pubblico, spazi commerciali, mezzi di trasporto in comune e al lavoro o in altre aree con potenziale di congestione.

Il documento adottato dal CNSU non propone modifiche rispetto alle disposizioni già vigenti. Le competizioni sportive possono svolgersi in Romania con la partecipazione di spettatori fino alla capienza massima dello spazio, solo con la partecipazione di persone vaccinate contro il virus SARS-CoV2 e per le quali sono trascorsi 10 giorni dal completamento del programma completo di vaccinazione

Inoltre, tra gli eventi consentiti vi sono l'organizzazione di matrimoni e battesimi, in spazi chiusi, quali, a titolo esemplificativo, saloni, centri culturali, ristoranti, sale/tendoni per eventi, con la partecipazione fino a 300 persone e con la disposizione di una superficie di almeno 2 mq per persona, nelle province/località dove l'incidenza cumulativa a 14 giorni è maggiore di 2/1.000 abitanti e minore o uguale a 3/1.000 abitanti.

MISURE DI PREVENZIONE E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CHE SI PROPONE DI APPLICARE DURANTE L'AVVERTENZA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.