South African Airways ha ripreso i voli dopo un anno di inattività

0 83

Il 23 settembre, South African Airways ha ripreso le operazioni e ha iniziato a volare dopo un anno di inattività. I primi voli sono già stati operati da Johannesburg verso destinazioni come Cape Town, Accra, Kinshasa, Harare, Lusaka e Maputo.

SAA non ha operato voli passeggeri commerciali da marzo 2020 e i voli cargo e di rimpatrio sono stati interrotti a settembre 2020. A causa di debiti molto elevati, Il SAA ha perso il sostegno del governo e, inevitabilmente, ha dovuto interrompere le operazioni.

Ma le autorità non hanno rinunciato all'idea di rilanciare una compagnia di bandiera sudafricana. Dopo mesi di lavoro, South African Airways è tornata in volo. Secondo l'amministratore delegato ad interim, le prime stime mostrano che il grado di carico di volo potrebbe essere del 75%. L'ampliamento della rete operativa avverrà gradualmente e nel rispetto delle restrizioni di viaggio.

Si spera che la nuova SAA rimanga redditizia e riprenda la sua leadership tra le compagnie aeree locali, che opereranno voli nazionali e internazionali in base alla domanda.

Il rilancio di SAA si sarebbe potuto realizzare con l'aiuto del consorzio Takatso, che ne avrebbe acquistato la maggioranza. Il consorzio ha promesso di investire fino a 243 milioni di dollari nei prossimi tre anni. Kgokolo, direttore ad interim dell'azienda, ha affermato che la SAA avrebbe bisogno di una flotta moderna se intende essere competitiva al di fuori dell'Africa. L'attuale flotta è composta solo da aeromobili Airbus e ha un'età media di oltre 15 anni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.