Multe richieste per il modulo di iscrizione digitale in Romania (PLF), annullate e rimborsate!

0 594

Le sanzioni applicate per il mancato rispetto dell'obbligo di compilazione del modulo di iscrizione digitale (PLF) in Romania non saranno più applicate e quelle pagate dovranno essere restituite ai multati, su loro espressa richiesta. Le multe applicate per la mancata compilazione del modulo erano inizialmente comprese tra 2.000 e 3.000 lei, successivamente il governo ha ridotto la soglia minima della sanzione a 500 lei.



Il provvedimento è stato adottato dal Senato, votando in plenaria un progetto avviato dalla PSD. Il Senato ha adottato il progetto PSD e ha respinto un analogo progetto dell'Urs, registrato prima di quello dei socialdemocratici e che prevedeva anche l'annullamento e la restituzione delle rispettive multe. L'USR ha accusato la PSD di "plagiare" il progetto, mentre i colleghi della coalizione PSD, i liberali, hanno affermato che il progetto USR conteneva disposizioni incostituzionali, sebbene il Consiglio legislativo, che ha approvato il progetto, non se ne sia accorto. , informa Profitto.ro.

Pertanto, la bozza adottata dal Senato prevede che le sanzioni pecuniarie applicate in base all'ordinanza per l'attuazione del modulo di ingresso digitale in Romania (PLF), non pagate fino alla data di entrata in vigore della nuova legge, non saranno pagate .

Contestualmente, le somme di denaro versate "vengono restituite su richiesta, agli autori del reato, entro 60 giorni dalla data della richiesta".

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.