Il Canada allenta le condizioni di viaggio dal 28 febbraio

0 297

Il governo del Canada ha annunciato che apporterà una serie di adeguamenti alle misure di frontiera a partire dal 28 febbraio, il che significa un "graduale allentamento" delle attuali restrizioni. È stato deciso di revocare il divieto ai voli internazionali verso tutti gli aeroporti. I turisti con un programma vaccinale completo potranno entrare nel Paese e i test saranno casuali e non obbligatori come prima. I canadesi non vaccinati saranno messi in quarantena.



Uno dei cambiamenti è che il permesso di viaggio sarà cambiato dal livello 3 al livello 2, il che significa che I canadesi non dovranno più evitare di viaggiare per scopi non essenziali.

Questo allentamento delle restrizioni è possibile a causa di una serie di fattori come l'alto tasso di vaccinazione del Canada (81% della popolazione), la disponibilità e il crescente utilizzo di test rapidi per i casi positivi e tassi di ospedalizzazione inferiori, tra gli altri.

Dal 28 febbraio i viaggiatori che arrivano in Canada da qualsiasi paese con un programma di vaccinazione completo fino a 14 giorni prima del viaggio potranno entrare e alcuni passeggeri verranno selezionati casualmente per i test all'arrivo , ma non sarà tenuto a rimanere in quarantena in attesa dell'esito.

I vaccini accettati includono AstraZeneca (Covishield, SK Bioscience e Vaxzevria), Covaxin, Janssen, Moderna, Pfizer, Sinopharm o Sinovac. I certificati di vaccinazione devono essere caricati sulla piattaforma ArriveCAN prima di viaggiare. I bambini di età inferiore ai 12 anni che viaggiano con adulti vaccinati saranno esentati dalla quarantena.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.