Condizioni di viaggio in Finlandia: presentazione di un test COVID-19 negativo o di un test di confine

0 1.294

EMERGENZA: SI, a partire dal 1 marzo 2021. RESTRIZIONI ALL'INGRESSO NEL TERRITORIO NAZIONALE (valido fino al 30 aprile 2021).

Le restrizioni all'ingresso nella Repubblica di Finlandia sono state prorogate fino al 30 aprile 2021.

A partire dal 18 febbraio di quest'anno, le autorità finlandesi hanno deciso di mantenere i controlli alle frontiere ed estendere le attuali restrizioni di viaggio fino al 30 aprile 2021 per le persone che entrano in Finlandia da paesi con un tasso di infezione superiore a 25 per 100.000 abitanti, compresa la Romania.

È consentito viaggiare in Finlandia esclusivamente ai cittadini stranieri residenti in Finlandia solo nell'interesse del lavoro, anche per i lavoratori stagionali dell'agricoltura, dell'orticoltura e del settore forestale e per altri motivi essenziali, esclusivamente nelle situazioni previste dalle disposizioni della Polizia di Frontiera. Le informazioni ufficiali aggiornate sono disponibili al prossimo pagina web.

È consentito il transito aeroportuale

Sono consentiti il ​​rimpatrio dei cittadini stranieri residenti e l'ingresso in Finlandia per giustificati motivi. Il transito attraverso l'aeroporto di Helsinki-Vantaa è consentito, ma i passeggeri sono tenuti a rimanere nell'area di transito dell'aeroporto fino all'inizio delle procedure di imbarco per continuare il viaggio.               

In caso di lunghi scali o cancellazione del volo verso lo Stato di destinazione finale, è consentito lasciare l'area di transito e soggiornare in un albergo all'interno del perimetro aeroportuale.

I familiari di un cittadino finlandese o di un residente degli Stati membri dell'UE possono entrare in Finlandia, indipendentemente dalla loro nazionalità. È anche possibile attraccare le navi da crociera che arrivano in Finlandia senza il permesso di sbarcare sul territorio finlandese.

Per quanto riguarda il ritorno in Finlandia, attraverso i valichi di frontiera interni coperti dai controlli, ciò è possibile con diversi mezzi di trasporto, se necessario. Sono considerati casi urgenti giustificati: problemi familiari, personali o immobiliari (appartamento o casa per le vacanze) di proprietà in Finlandia.

Queste disposizioni si applicano a tutti i cittadini degli Stati membri dell'UE e dell'area Schengen che vivono in Finlandia.

Queste disposizioni si applicano a tutti i cittadini degli Stati membri dell'UE e dell'area Schengen che vivono in Finlandia e ai loro familiari, nonché ai cittadini di paesi terzi che vivono in tale Stato con un permesso di soggiorno, ai cittadini degli Stati membri dell'UE e dell'area Schengen area, nonché e quelle del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

Al fine di garantire il personale medico necessario alle frontiere terrestri, sono stati modificati gli orari di apertura di alcuni valichi di frontiera. Pertanto, a partire dal 15 febbraio di quest'anno, i valichi di frontiera tra Finlandia e Norvegia sono aperti dalle 9:00 alle 21:00. Al confine terrestre della Finlandia con la Svezia, i valichi di Karesuvanto, Kolari, Muonio e Pello sono aperti dalle 7:00 alle 21:00.

Al confine terrestre con la Russia, i valichi di Nuijamaa e Vaalimaa sono aperti dalle 7:00 alle 21:30 e il valico di Niirala è aperto dalle 9:00 alle 20:00. Il valico di frontiera di Imatra è chiuso al traffico passeggeri. 

La Romania è stata inclusa nel gruppo "stati rossi"

In conformità con la decisione dell'Istituto finlandese di sanità pubblica (THL), La Romania è stata inclusa nel gruppo degli "stati rossi", con un'incidenza di casi di COVID-19 superiore a 25 ogni 100.000 abitanti.

L'Agenzia amministrativa statale regionale ha deciso di effettuare controlli medici obbligatori per tutti i passeggeri che entrano in Finlandia dai "paesi rossi" attraverso tutti i valichi di frontiera aerei, marittimi e terrestri. Gli esami medici obbligatori verranno eseguiti tra il 1 ° e il 30 aprile 2021 e possono includere test gratuiti per l'infezione da SARS-CoV-2.

I passeggeri con un test negativo per COVID-19, eseguito non più tardi di 72 ore prima dell'ingresso in Finlandia, o un certificato che attesti che sono stati infettati dal virus SARS-CoV-2 negli ultimi 6 mesi saranno esentati dai test obbligatori. .

Il rifiuto di partecipare alla visita medica obbligatoria o di eseguire il test COVID-19 gratuito può essere sanzionato con una multa o con la reclusione fino a 3 mesi per reati contro la normativa sulla tutela della salute.

L'obbligo di eseguire la visita medica e il test COVID-19 non si applica ai vettori, agli addetti alla logistica e ai passeggeri in transito attraverso l'aeroporto di Helsinki-Vantaa. Informazioni ufficiali aggiornate sono disponibili sul sito web dell'Agenzia amministrativa regionale della Finlandia meridionale.

Isolamento volontario

La ferma raccomandazione per l'isolamento volontario a casa o residenza è mantenuta per tutti i passeggeri che arrivano in Finlandia da paesi ad alto rischio di infezione con il virus SARS-CoV-2. I passeggeri con sintomi visibili verranno messi in quarantena per un periodo di 14 giorni. L'autoisolamento volontario fortemente raccomandato dalle autorità può essere interrotto dopo due test negativi, il secondo eseguito almeno 72 ore dopo l'ingresso nel Paese. I cittadini stranieri che trascorrono meno di 72 ore in Finlandia non devono entrare in isolamento o sostenere un secondo test.

Maggiori informazioni su condizioni di viaggio in Finlandia!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.