Con nostalgia di Vidraru

Con nostalgia di Vidraru

0 724

In questi giorni, a partire da una discussione sull'infanzia e sui primi viaggi che ho fatto, mi sono ricordato del primo campo con la classe, essendo questo a Vidraru. Da bambino, non ho vagato molto nelle foreste del paese, ma mi sono goduto alcuni viaggi in zoo, parchi nazionali, viaggi in monasteri e dighe.

In piedi ora e riflettendo su quei tempi, sembra che la passione per i viaggi sia emersa durante l'infanzia. Quando siamo andati in gita o in un campo, ho sentito una libertà nella mia anima. Mi sono sistemato sul sedile del pullman e ho appiccicato il naso al finestrino. Mi piaceva ammirare tutto ciò che si muoveva, uscendo dalla cittadina e sono andato alla scoperta di nuovi posti.

La stessa sensazione di libertà che provo oggi anche quando vado in viaggio, anche se ho accumulato migliaia di miglia volate e sono arrivato attraverso diversi paesi in Europa. Con ogni viaggio che faccio, scopro sempre di più.

Per quanto riguarda il mio primo campo a Vidraru, ammetto di non avere così tanti ricordi. So solo che ero sbalordito quando ho visto la diga e il grande lago di accumulo. Un senso di stupore, paura e curiosità mi stava provando. Il resto contava meno. Ero libero, lontano dai miei genitori, di fronte a un impressionante lavoro di ingegneria.

E da quando sono passati gli anni, ho viaggiato sempre di più attraverso la Romania e l'Europa. Spero che nel prossimo futuro cambierò il continente. Ma sfortunatamente, Vidraru non era più nella mia lista. Penso che sia il caso di dare la priorità a una visita a Vidraru, in memoria dei tempi dell'infanzia.

L'area si è sviluppata, ci sono nuovi hotel, pensioni, ma lo stesso impressionante Vidraru sul fiume Argeş e con gli splendidi paesaggi che la circondano. Mi manca Vidraru e ho bisogno di nuovi ricordi ed esperienze in questo posto speciale, che potrebbe essere stato la base di ciò che significa passione per i viaggi.

Sulla strada per il lago Vidraru, puoi visitare diversi luoghi turistici: Golești Mansion - Museo Golești, Liviu Rebreanu Memorial House da Ștefănești, Fortezza Poienari (all'uscita del comune di Arefu), Statua di Prometeo e l'elenco è molto più grande. La Romania è un paese unico, è bellissimo e ricco di paesaggi mozzafiato.

Ricordi ancora il tuo primo viaggio d'infanzia? Qual è stata la prima destinazione che hai visitato, che ricordi?

(Foto: romania-redescoperita.ro)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.