Dopo 22 anni sono ripresi i voli tra Cina e Serbia

0 160

Il 16 luglio Hainan Airlines ha lanciato le operazioni tra Pechino e Belgrado, segnando la ripresa dei voli di linea senza scalo tra le due città dopo 22 anni. L'aereo Airbus A330-300 di Hainan Airlines, configurato con 292 posti (32 posti in business class e i restanti 260 in classe economica), è atterrato all'aeroporto Nikola Tesla alle 08.20:XNUMX. 

A causa delle restrizioni della Cina su Covid-19, così come dei limiti per i passeggeri, i voli sono attualmente limitati a uno a settimana, ma aumenteranno a due a settimana a settembre o ottobre.

Il servizio di ritorno è decollato alle 15.00. A causa delle restrizioni del Covid-19, il punto di ingresso in Cina sarà Dalian, dopodiché i passeggeri continueranno per Pechino.

"I voli dovrebbero collegarsi a più di quaranta destinazioni nazionali in collaborazione con le compagnie aeree del Gruppo Hainan."Ha detto il vicepresidente della compagnia, Cheng Ming, al lancio della rotta a Pechino.

Per la prima volta, i voli sulla rotta Pechino-Belgrado furono lanciati nell'agosto 1972 e operati da Air China. Si trattava infatti di un percorso multicity: Pechino - Karachi - Belgrado - Bucarest. I voli sono stati premiati con i velivoli Ilyushin Il-62. Nel corso degli anni, il punto finale del trekking si è spostato da Bucarest a Parigi Orly e poi a Zurigo. Nel 1978, l'aereo è stato aggiornato al Boeing 707, poi al Boeing 767 nel 1989. Ci sono stati voli tra Pechino e Belgrado fino al 2000.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.