La Grecia ha deciso di rinunciare ai certificati COVID-19 durante la stagione turistica

0 703

Le autorità greche hanno pianificato di ritirare i permessi covid da aprile. Nonostante il livello ancora alto di diffusione del coronavirus nel Paese, quasi tutti i requisiti sanitari saranno annullati dalla stagione turistica, ha affermato l'epidemiologo Gikas Maiorkinis.



Si prevede che entro metà aprile i certificati COVID-19 non saranno più necessari per visitare negozi, ristoranti, caffè e altre strutture pubbliche per il tempo libero. Inoltre, fino all'estate diventerà facoltativo anche l'uso dei dispositivi di protezione individuale, come le mascherine mediche.

Tuttavia, con l'aumento dei casi di COVID-19, tutte le domande di coronavirus verranno ripristinate immediatamente. Gikas Maiorkinis ha aggiunto che il regime delle mascherine e i permessi covid torneranno in vigore ad ottobre, dopo la fine della stagione turistica.

Ricordiamo che in precedenza, il Ministero della Salute greco aveva pianificato di introdurre concessioni sanitarie a marzo. Tuttavia, avrebbero dovuto essere distribuiti solo ai cittadini vaccinati contro il coronavirus. Tuttavia, per il momento, il governo greco è disposto a ignorare lo stato di vaccinazione di residenti e turisti, ma solo temporaneamente, fino alla fine della stagione turistica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.