La Grecia riconoscerà il certificato di recupero COVID-19 con una validità massima di 90 giorni!

0 341

I viaggiatori idonei che entrano in Grecia, che portano con sé una prova di recupero a causa di COVID-19, dovrebbero ora sapere che la validità di questi certificati è stata ridotta da 180 giorni a 90 giorni. La misura è stata annunciata dalle autorità greche.



L'autorità greca per l'aviazione civile (CAA) ha annunciato venerdì (9 dicembre) che i certificati di recupero del COVID-19 saranno ora validi per un massimo di 90 giorni per l'ingresso in Grecia.

I passeggeri che desiderano entrare in Grecia sulla base del certificato di recupero devono portare un certificato di malattia rilasciato trenta (30) giorni dopo il primo test positivo e sarà valido fino a novanta (90) giorni.", nota CAA in un comunicato stampa.

Fino ad ora, i viaggiatori potevano entrare in Grecia sulla base di un certificato di recupero valido per un massimo di 180 giorni, ma non prima di 30 giorni dopo il test positivo. Ad esempio, allo stato attuale, i certificati che restano validi sono quelli emessi dopo il 15 luglio ma non oltre il 15 novembre.

La decisione riguarderà i viaggiatori di 43 paesi in tutto il mondo che non sono stati vaccinati ma che finora hanno potuto entrare con la prova di essersi ammalati, in particolare quelli che sono stati infettati da COVID-19 tra il 15 aprile e il 15 luglio di quest'anno.

Questi 43 paesi sono: Australia, Albania, Andorra, Armenia, Azerbaigian, Argentina, Bahrain, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Brunei, Canada, Cina, Cile, Taipei cinese, Israele, India, Giappone, Giordania, Kosovo, Kuwait, Libano, Moldavia, Monaco, Montenegro, Messico, Nuova Zelanda, Macedonia del Nord, Oman, Qatar, Russia, San Marino, Arabia Saudita, Serbia, Corea del Sud, Singapore, Turchia, Ucraina, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Stati Uniti d'America America , Uruguay e Vaticano.

Tuttavia, possono entrare in Grecia facendo un test PCR per COVID-19 entro 72 ore o un test rapido 48 ore prima di entrare in Grecia.

Oltre ai residenti di paesi terzi sopra elencati, possono entrare in Grecia da altri paesi del mondo, i cittadini UE e Schengen, il loro coniuge (o convivente) e i loro figli minori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.