Icelandair riprenderà le operazioni con il Boeing 737 MAX nella primavera del 2021.

0 166

La compagnia aerea nazionale islandese, Icelandair, prevede di riprendere le operazioni con i Boeing 737 MAX nella primavera del 2021.

Prima di riprendere le operazioni con il 737 MAX, Icelandair trasferirà questi aeromobili nella sua base all'aeroporto di Keflavík (KEF) per eseguire i controlli di manutenzione e l'addestramento completo dei piloti su un simulatore di volo Boeing 737 MAX.

Icelandair ritiene che il Boeing 737 MAX sarà economico e rispettoso dell'ambiente, offrendo maggiore flessibilità operativa e supportando lo sviluppo della rete operativa. Icelandair ha sei Boeing 737 MAX nella sua flotta e il 12 agosto 2020 Icelandair ha deciso di acquistare altri quattro Boeing 737 MAX.

Gli aerei Boeing 737 MAX Icelandair sono stati immagazzinati all'aeroporto di Lleida Alguaire (ILD) in Spagna a causa delle restrizioni ai voli. Non è stato possibile mantenerli in Islanda a causa delle condizioni climatiche sfavorevoli.

Vi ricordiamo che il Boeing 737 MAX è stato arrestato a terra nel marzo 2019 in seguito allo schianto di un aereo 737 MAX Lion Air nei pressi di Jakarta, il 29 ottobre 2018, e di un aereo 737 MAX Ethiopian Airlines, il 10 marzo 2019, uccidendo un totale di 346 persone.

Vi ricordiamo che il nuovo Boeing 737 MAX, il modello che incorpora diversi upgrade di sicurezza, è stato autorizzato a riprendere i voli per l'Europa, il 27 gennaio 2021. L'annuncio è stato dato dall'Agenzia dell'Unione europea per la sicurezza aerea.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.