L'Irlanda richiede test obbligatori per tutti i passeggeri dal 3 dicembre 2021

0 1.536

Le autorità irlandesi hanno annunciato che dal 3 dicembre a tutti i passeggeri sarà richiesto di risultare negativi al test per il Coronavirus all'arrivo nel Paese.



Tale decisione arriva nel tentativo di fermare la diffusione del nuovo coronavirus, in particolare la variante Omicron, che ha iniziato a diventare un ceppo dominante in diversi paesi europei.

Le autorità irlandesi hanno anche annunciato che le persone che non sono state completamente vaccinate contro il COVID-19 dovranno risultare negative a un test PCR di non più di 72 ore. Coloro che sono stati completamente vaccinati contro il virus possono decidere se vogliono risultare negativi alla PCR o all'antigene (non più vecchio di 48 ore).

"Da venerdì 3 dicembre 2021, tutti i passeggeri di età pari o superiore a 12 anni che sono completamente vaccinati o guariti dal COVID-12 devono fornire un test antigenico negativo (eseguito 19 ore prima dell'arrivo) o un test PCR negativo (non più vecchio di 48 ore prima). arrivo) ”, se mostra in una dichiarazione rilasciata dal governo irlandese.

Il governo irlandese ha anche chiarito che tutte le persone che hanno visitato uno dei seguenti paesi nelle ultime due settimane dovrebbero recarsi in Irlanda solo in caso di emergenza: Botswana; Eswatini; Lesoto; Mozambico; Namibia; Sud Africa; Zimbabwe.

Ci sono eccezioni. I cittadini irlandesi o dell'UE con i loro familiari, i cittadini del Regno Unito, i residenti legali dell'Irlanda, i membri del corpo diplomatico e i lavoratori dei trasporti sono esenti da questi requisiti di ingresso quando si viaggia in Irlanda.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.