Malta è diventato il primo paese dell'Unione europea a ottenere l'immunità di gruppo

0 419

Malta è diventata il primo paese dell'Unione europea a ottenere la tanto attesa immunità di gruppo contro COVID-19. Il Paese ha già immunizzato il 70% della sua popolazione adulta con almeno una dose, ha annunciato ieri il ministro della Salute Chris Fearne. "Ho ottenuto l'immunità dal personale. Il vaccino è la migliore arma contro il virus ", ha detto Fearne, aggiungendo che il 42% della popolazione adulta ha già ricevuto il vaccino completo. Così, Malta riaprirà il turismo internazionale dal 1 ° giugno.

"I vaccini vengono somministrati rapidamente, uno ogni cinque secondi", ha spiegato il ministro della Salute. L'isola del Mediterraneo ha avuto in media tre nuovi casi ogni giorno nell'ultima settimana, con il tasso di positività al test mantenuto a un livello basso dello 0,2%. Fearne ha anche annunciato che l'uso obbligatorio di maschere per esterni per le persone vaccinate sarà revocato il 1 ° luglio. L'unica condizione per mantenere questa misura è che i casi di virus rimangano bassi.

Malta è diventato il primo paese dell'Unione europea a ottenere l'immunità di gruppo.

Il ministro della Salute ha annunciato che la vaccinazione è aperta ai residenti di età superiore ai 16 anni. Anche i dodicenni saranno vaccinati una volta che le autorità mediche europee daranno il via libera. "Malta ha iniziato il percorso verso la normalità", Egli ha detto. Secondo i dati ufficiali diffusi lunedì dalle autorità sanitarie, finora sono state somministrate in totale 474.475 dosi di vaccino, di cui 302.933 le prime dosi.

Curiosamente, il paese rimane tra le destinazioni che il Regno Unito ha inserito nella lista gialla del sistema a "semaforo" che utilizza, nonostante abbia dati epidemiologici molto migliori del Regno Unito e li abbia superati nel processo di immunizzare la popolazione.

Alla luce di questi buoni dati, il primo ministro Boris Johnson e membri di un comitato di sostegno conservatore, il cosiddetto comitato del 1922, hanno affermato che Malta potrebbe essere inclusa nella lista verde alla prossima revisione del "semaforo" per i viaggi internazionali, che si svolgerà il 7 giugno, insieme a Grenada, Isole Cayman, Fiji, Isole Vergini britanniche, Finlandia e diverse isole dei Caraibi.

Per incoraggiare i turisti a scegliere Malta, le autorità locali si sono sviluppate un sistema di incentivi finanziari per l'alloggio. I turisti che scelgono di viaggiare in modo indipendente a Malta possono ricevere denaro per l'alloggio. Attraverso questo sistema, la Malta Tourism Authority incoraggerà i viaggiatori indipendenti che desiderano visitare le isole maltesi per un minimo di 3 notti. I turisti devono prenotare quella vacanza direttamente in uno degli hotel 3 *, 4 * e 5 *.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.