Le grandi compagnie aeree dell'UE hanno deciso di rimborsare i soldi per i voli cancellati a causa della pandemia

0 775

Un gruppo di compagnie aeree europee ha accettato di rimborsare i soldi sui voli cancellati durante la pandemia di COVID-19 e si è impegnato a fornire migliori informazioni sui diritti dei passeggeri, informa Reuters.



A seguito delle discussioni con la Commissione europea, 16 compagnie aeree hanno accettato di pagare gli arretrati finanziari sui biglietti dei passeggeri interessati dai voli cancellati e di informare meglio i passeggeri quando i voli saranno cancellati. Allo stesso tempo, i voucher verranno offerti solo quando i passeggeri li desiderano particolarmente.

Aegean Airlines, Air Frances, Alitalia, Austrian Airlines, British Airways, Brussels Airlines, Eeasyjet, Eurowings, Iberia, KLM, Lufthansa, Norwegian, Ryanair, TAP, Vueling e Wizz Air hanno deciso di rimborsare puntualmente le somme dovute ai clienti che hanno avuto voli cancellati durante la pandemia di coronavirus, ma anche per informare meglio i propri passeggeri sui voli cancellati a causa delle compagnie aeree.

Le autorità nazionali di ciascuno Stato membro dell'UE sono responsabili dell'applicazione delle leggi sulla protezione dei consumatori dell'UE. La Commissione europea ha affermato che questa è stata la più grande azione di cooperazione per la protezione dei consumatori nella storia della rete del PCC e la prima azione basata su un'allerta della Commissione.

Anche il capo dei trasporti dell'UE, Adina Valean, ha accolto con favore l'accordo, aggiungendo che ripristinerà la fiducia tra passeggeri e compagnie aeree. "La ripresa del settore del trasporto aereo dipende da questotu ", ha detto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.