Nuove restrizioni all'ingresso in Norvegia, annunciate il 5 novembre 2020

0 978

Il 5 novembre 2020 le autorità norvegesi hanno adottato nuove restrizioni all'ingresso sul territorio norvegese. Le nuove misure entreranno in vigore il 9 novembre 2020.



Le persone che hanno viaggiato nei paesi della zona rossa negli ultimi 10 giorni non possono più utilizzare lo schema di test ogni 3 giorni per poter andare a lavorare ed essere messe in quarantena solo al di fuori dell'orario di lavoro.

Regola di quarantena obbligatoria all'ingresso in Norvegia

La regola della quarantena obbligatoria all'ingresso in Norvegia si applica quindi a tutti i lavoratori provenienti da queste zone. Per le persone / dipendenti che provengono da zone gialle, con un minor numero di contagi, sono state apportate anche alcune modifiche e precisamente: queste persone hanno quarantena per il periodo al di fuori dell'orario di lavoro, devono essere testate ogni 3 giorni e deve vivere in spazi separati per i primi 10 giorni dopo l'ingresso in Norvegia.

Il datore di lavoro deve rendere più facile mantenere le distanze dalle altre persone quando il dipendente è in quarantena durante il suo tempo libero. Le persone che viaggiano in Norvegia dai paesi della zona rossa devono presentare all'ingresso il risultato negativo di un test COVID-19 eseguito entro 72 ore prima dell'arrivo.

Senza un test COVID-19 negativo, l'ingresso in Norvegia potrebbe essere rifiutato

Alle persone che non sono in grado di sostenere tale prova può essere rifiutato l'ingresso nel territorio norvegese. Questa misura si applica a partire da lunedì 9 novembre 2020.

Questo requisito non si applica ai cittadini norvegesi, a quelli con residenza permanente in Norvegia o alle persone in transito. Le persone che vengono in Norvegia devono fornire una prova della residenza permanente in quel paese o il datore di lavoro deve dimostrare di avere un luogo di residenza adeguato dopo l'arrivo in quel paese.

Gli individui, inclusi turisti o visitatori, che non hanno una propria residenza o un proprio datore di lavoro in Norvegia, devono essere messi in quarantena in hotel e testati individualmente, da soli, per questo periodo.

Questa regola si applica anche ai familiari che vengono a visitare i loro parenti in Norvegia. Le autorità sanitarie pubbliche hanno avuto il potere di esaminare i meccanismi più appropriati per attuare queste misure.

Le autorità norvegesi hanno esteso le restrizioni all'ingresso nel territorio nazionale a quasi tutti i paesi europei. Romania è attualmente nell'elenco dei paesi europei (insieme ad Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Cipro, Croazia, Danimarca, Svizzera, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Isole Faroe, Italia, Lettonia, Lichtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Regno Unito, Monaco, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Vaticano, nonché parti della Finlandia) per le quali viene mantenuta la quarantena / isolamento domiciliare all'arrivo in Norvegia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.