Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Le nuove condizioni di viaggio e di ingresso in Francia

0 815

Il Ministero degli Affari Esteri afferma che le autorità francesi hanno rivisto le condizioni per l'ingresso nella Repubblica francese nel contesto della pandemia di COVID-19. Pertanto, secondo le informazioni comunicate pubblicamente dalle autorità francesi, a partire dall'11 ottobre 2021, la durata della validità dei test PCR o antigenici che devono essere presentati da persone non vaccinate che arrivano nella Repubblica francese di Romania è stata ridotta a 24 ore.

Le persone non vaccinate che arrivano nella Repubblica francese di Romania devono presentare uno dei due seguenti documenti:

  • una PCR o un test antigenico COVID-19 negativo eseguito fino a 24 ore prima della partenza;
  • un certificato attestante il passaggio attraverso la malattia - precedente infezione da virus SARS-CoV-2 in un periodo compreso tra 11 giorni e un massimo di 6 mesi prima dell'ingresso nel territorio della Repubblica francese.

I bambini fino a 12 anni sono ancora esentati da questa misura.

Il MAE ricorda che, secondo le misure adottate dalle autorità francesi, le persone vaccinate integralmente (con un vaccino autorizzato dall'Unione Europea) e di età superiore ai 12 anni, non devono risultare negative al COVID-19. La prova dell'immunizzazione è valida se sono trascorsi almeno 7 giorni dalla seconda dose con i vaccini a doppia dose (Pfizer / Comirnaty, Moderna, AstraZeneca / Vaxzevria / Covishield), 28 giorni dopo la dose per il vaccino a dose singola Janssen (Johnson & Johnson) e 7 giorni dopo la dose per le persone che sono state infettate dal virus SARS-CoV-2 e per le quali è richiesta una singola dose nella Repubblica francese.

Allo stesso tempo, le autorità francesi hanno riferito che solo i certificati contenenti un codice QR e scritti nella lingua dello stato in cui sono stati emessi sono accettati come certificati che provano la vaccinazione, il passaggio attraverso la malattia o il risultato negativo di una RT-PCR o test dell'antigene in inglese.

Il MAE ricorda inoltre che tutte le persone (compresi i bambini) che si recano nella Repubblica francese devono presentare all'impresa di trasporto o al valico di frontiera una dichiarazione autonoma, attestante che non presentano sintomi specifici COVID-19 e non sono a conoscenza di ex contatto di un caso confermato. La dichiarazione può essere scaricata da sito web del Ministero degli Interni francese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.