Le nuove divise EasyJet saranno realizzate con bottiglie di plastica riciclate

0 318

EasyJet ha annunciato una nuova divisa per il personale di bordo e i piloti. Le nuove divise saranno realizzate con bottiglie di plastica riciclate e verranno utilizzate questo mese in un'iniziativa innovativa per mostrare il loro impegno per la sostenibilità. Prodotto da Tailored Image e utilizzando materiale ad alta tecnologia, ogni uniforme è composta da 45 bottiglie di plastica.



Con questa iniziativa la low cost britannica impedirà a circa mezzo milione di bottiglie di plastica di raggiungere - ogni anno - i rifiuti di plastica. Non solo la nuova uniforme contribuirà a ridurre i rifiuti di plastica, ma il materiale ad alta tecnologia sarà realizzato con fonti di energia rinnovabile e avrà un'impronta di carbonio inferiore del 75% rispetto al poliestere tradizionale.

Adattata allo stile attuale della compagnia aerea, la nuova proposta di divisa è stata testata per la prima volta lo scorso anno. Rispetto all'alternativa non riciclata, la nuova divisa è più resistente all'abrasione e offre maggiore elasticità e durata, riducendo la necessità di produrre più unità nel lungo periodo.

EasyJet non ha mai offerto cannucce di plastica, invece compensando i propri clienti con uno sconto di 50 centesimi sulle bevande calde se portano il proprio bicchiere riutilizzabile.

Oltre al nuovo tessuto, la plastica è stata sostituita in tutti i capi per integrare materiali riciclabili e biodegradabili. A tal proposito sono state sostituite le bretelle in plastica con bretelle in cartone riciclabile, sono stati sostituiti anche i fermacamicie in plastica con clip metalliche, le maniche esterne in polipropilene per le camicie.

Questa iniziativa si basa sui passi che easyJet ha intrapreso per ridurre la plastica a bordo dei suoi aerei, riducendo al contempo il numero di articoli in plastica usa e getta utilizzati sui suoi voli. Ad esempio, alcune azioni includono l'introduzione di una piccola ciotola per le erbe come supporto per le bustine di tè o la rimozione di oltre 27 milioni di articoli in plastica dalla scorta disponibile a bordo.

"È una priorità per noi continuare a lavorare per ridurre la nostra impronta di carbonio a breve termine, continuando a supportare lo sviluppo di nuove tecnologie con il potenziale per ridurre radicalmente le emissioni di carbonio del trasporto aereo, compreso l'uso di velivoli a emissioni zero. I partner innovativi con cui collaboriamo, Wright Electric e Airbus, hanno stabilito programmi ambiziosi affinché questo tipo di velivolo sia per uso commerciale e diventi una realtà. ”, ha affermato Tina Milton, Direttore dei servizi di cabina di easyJet.

Dal 2000, easyJet ha ridotto le emissioni di carbonio di oltre un terzo per ogni chilometro percorso per passeggero. Nel 2019, easyJet è diventata la prima grande compagnia aerea al mondo ad operare voli a emissioni zero in tutta la sua rete, compensando le emissioni di carbonio del carburante utilizzato su tutti i suoi voli attraverso schemi accreditati da due dei più alti standard. Norma del carbonio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.