UFFICIALE: gli Stati Uniti aprono le frontiere ai turisti vaccinati nell'UE e nel Regno Unito

0 294

L'amministrazione statunitense ha mosso i primi passi verso la revoca del divieto di viaggio per coloro che desiderano visitare gli Stati Uniti, provenienti dal Regno Unito, dall'Irlanda, dai 26 Paesi Schengen, dalla Cina, dall'UE, dall'India, dal Sud Africa, dall'Iran e dal Brasile.

I viaggi in America sono stati vietati più di un anno fa a causa della pandemia. La decisione non copre i viaggi via terra in Canada e Messico.

La decisione è stata annunciata dalla Casa Bianca il 20 settembre, precisando che chi arriverà in aereo dai Paesi sopra elencati potrà entrare negli Stati Uniti a partire da novembre, ma solo se vaccinato. Gli stessi passeggeri saranno inoltre esentati dall'obbligo di quarantena. I bambini che non sono ancora idonei a ricevere il vaccino saranno esentati dall'obbligo di vaccinazione.

Gli Stati Uniti hanno tenuto chiuse le frontiere ai viaggiatori provenienti da paesi Schengen, Irlanda, Regno Unito, Brasile, Cina, India, Iran e Sudafrica negli ultimi 14 giorni, per quasi un anno e mezzo.

Sebbene il coordinatore non abbia specificato la data esatta in cui verrà revocato il divieto, ha osservato che ciò avverrà all'inizio di novembre. La notizia è stata accolta da molte persone con entusiasmo.

Il divieto è stato ampiamente criticato negli ultimi mesi, anche dal vicepresidente della Commissione europea Margaritis Schinas, che il mese scorso ha annullato il suo viaggio negli Stati Uniti per protestare contro il divieto d'ingresso agli europei, definendolo "ingiusto".

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.