Ogni giorno più di 16 turisti visitano l'Acropoli di Atene

0 99

Il ministero del Turismo greco, Vasilis Kikilias, ha annunciato che più di 16mila persone visitano ogni giorno l'Acropoli di Atene, una delle più visitate attrazioni turistiche in Grecia. In una dichiarazione rilasciata il 1 agosto, Vasilis Kikilias ha anche sottolineato che è importante notare che i turisti stranieri, principalmente americani, hanno iniziato ad arrivare da marzo.


Il Ministro del Turismo, Vasilis Kikilias, insieme al Ministro della Cultura, Lina Mendoni, ha visitato il sito archeologico dell'Acropoli. Come spiega il Ministero, la visita dei ministri è iniziata all'ingresso dell'area archeologica per disabili, dove speciali veicoli prelevano i visitatori disabili e li conducono all'ascensore che li porta sulla roccia dell'Acropoli. Inoltre, nell'intera area archeologica possono entrare altre persone che incontrano difficoltà, oltre ai portatori di handicap.

"Ciò dimostra in pratica che la pianificazione del Ministero del Turismo per l'allungamento della stagione turistica sta dando i suoi frutti, poiché in molti casi i dati del 2022 si avvicinano a quelli del 2019, nonostante questi due anni non possano essere confrontati a causa delle crisi multiplo (guerra, inflazione, pandemia)", Kikilias ha sottolineato a questo proposito.

A suo merito, tali difficoltà sembrano essere state " equalizzato ” di azioni mirate intraprese nei mesi precedenti, come i voli diretti dagli Stati Uniti a “El Venizelos” iniziati all'inizio di marzo, e si stanno compiendo sforzi per espandersi entro la fine dell'anno.

Il 27 luglio, il ministro Kikilias ha anche rivelato che un totale di 5,7 milioni di viaggiatori dovrebbero visitare la capitale greca nella seconda metà di quest'anno. Solo nella prima settimana di agosto, negli aeroporti greci sono attesi oltre 1 milione di turisti.

Come previsto, il ministro ha annunciato che il fatturato nel 2022 ha superato i valori del 2019. Ad esempio, nel settore alimentare l'aumento è di 40 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2019.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.