I rumeni stanziano tra 1000 e 1500 lei per un soggiorno nel paese, l'importo di un buono vacanza!

0 204

Buone notizie per gli amanti delle vacanze e dell'avventura in Romania! Il governo ha recentemente confermato che l'anno prossimo concederà di nuovo i buoni vacanza, dopo essere stati sospesi nel 2021. I buoni vacanza possono essere utilizzati solo in Romania e, nel caso di quelli emessi lo scorso anno, ancora non utilizzati dai turisti, il periodo di validità può essere esteso fino a dicembre 2022.



Il provvedimento è ben accetto per il turismo domestico, ma anche per i turisti, visto che i biglietti hanno contribuito in modo significativo allo sviluppo del settore. Secondo un sondaggio di opinione condotto dalla piattaforma alberghiera online Travelminit.ro, il 21% degli intervistati ha dichiarato di non essere andato in vacanza in Romania prima di ricevere questi voucher, mentre il 42% degli intervistati ha dichiarato di aver viaggiato sia in Romania, sia all'estero prima di concedere tali incentivi dallo Stato.

Inoltre, l'84% di coloro che hanno risposto al questionario afferma di aver aumentato il numero di soggiorni prenotati in un anno, a ulteriore riprova che questi voucher rappresentano un importante supporto per il settore dell'ospitalità.

"A causa della pandemia e delle restrizioni al traffico internazionale, il turismo in Romania è aumentato in modo significativo, il nostro Paese è diventato la principale destinazione di vacanza per i rumeni. E la concessione di questi biglietti ha solo stimolato il loro entusiasmo per i luoghi della Romania. I buoni vacanza hanno svolto un ruolo importante per l'industria, da un lato, e per i turisti, dall'altro. Hanno facilitato più prenotazioni, soprattutto perché quasi tutte le unità abitative ora accettano il pagamento con buoni vacanza e hanno aiutato i turisti a viaggiare più spesso in Romania. In breve, i biglietti sono stati il ​​miglior investimento nel turismo domestico", ha affermato Rigo Ferenc, CEO di Travelminit.ro.

Quali sono le destinazioni in Romania dove i turisti hanno utilizzato più spesso i buoni vacanza

Dall'attuazione della misura per la concessione di buoni vacanza e fino ad ora, i rumeni li hanno utilizzati per prenotare alloggi nel paese, poiché hanno votato diverse opzioni nella parte superiore delle loro destinazioni preferite.

Non sorprende che le località di montagna (votate dal 75% degli intervistati) e quelle della costa rumena (votate anche dal 44%) siano in testa alla classifica dei luoghi dove i turisti si sono recati con i buoni vacanza, ma né le terme (31%) e le grandi città rumene (27%) non sono state ignorate in questo senso.

Come i rumeni hanno utilizzato i buoni vacanza

Come previsto, la maggior parte dei rumeni che hanno ricevuto buoni vacanza li ha utilizzati per prenotare le vacanze estive (53%), la stagione estiva è la più trafficata per il turismo interno. Hanno anche utilizzato i voucher per prenotare alloggi e servizi turistici durante i fine settimana prolungati (32%), spesso correlati alle festività statali, che quest'anno erano meno.

L'8% degli intervistati al questionario Travelminit.ro afferma di aver utilizzato i biglietti per prenotare un city-break nel Paese, il 4% di loro li ha utilizzati per soggiorni durante le festività (Pasqua, Natale, ecc.), mentre il 3% ha detto che hanno fatto ricorso ai biglietti in altre occasioni.

E non è tutto. Secondo il sondaggio Travelminit.ro, il 69% delle vacanze prenotate con i buoni vacanza viene speso con la famiglia, il 21% viene speso in coppia e solo il 10% viene speso con un gruppo di amici. Questi dati rivelano che la comparsa dei buoni vacanza non solo ha stimolato il turismo domestico, ma ha anche contribuito all'organizzazione delle vacanze in famiglia.

Per quanto riguarda la tipologia di alloggio per cui è stato prenotato l'alloggio con l'ausilio dei buoni vacanza, l'indagine rivela che il 44% dei turisti intervistati ha optato per la pensione, il 42% ha scelto hotel, l'8% ha scelto chalet, ville e case vacanze, unità perfette per piccoli e medi gruppi, mentre il 6% di loro desiderava la privacy di un appartamento.

Che budget hanno stanziato i turisti per i soggiorni sostenuti dai biglietti delle vacanze

Per quanto riguarda il budget stanziato, il 27.6% degli intervistati afferma di aver dato tra 1001 e 1500 RON per i soggiorni pagati con i buoni vacanza. Il loro importo è di 1450 RON, il che significa che la maggior parte dei turisti ha cercato di adattarsi nel miglior modo possibile entro il limite fissato dallo stato. Il 24% dei partecipanti al sondaggio ha risposto di aver speso più di 2000 RON e il 22.7% ha assegnato tra 1501 RON e 2000 RON per i propri soggiorni. Allo stesso tempo, l'85% dei beneficiari conferma la necessità di integrare il budget ricevuto sotto forma di buoni vacanza e il 62% ritiene che l'importo ricevuto non sia sufficiente a coprire una vacanza.

Ultimo ma non meno importante, secondo il questionario di Travelminit.ro, il 98% degli intervistati desidera ricevere questi biglietti nel 2022, il che significa che la decisione del governo di riprendere a dare buoni l'anno prossimo è di buon auspicio per il turismo domestico e contribuirà in modo massiccio ad un aumento riserve e dati di settore, soprattutto dopo tutte le misure e le restrizioni imposte negli ultimi due anni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.