Secondo l'ECDC, il numero di paesi europei che possono essere visitati in sicurezza è aumentato. La Romania è uno di questi.

0 723

Lo ha annunciato il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) nel suo ultimo aggiornamento dell'indice epidemiologico che diversi paesi e regioni europee sono ora nella lista verde. Hanno avuto bassi tassi di infezione da COVID-19 nelle ultime due settimane.

I seguenti paesi/regioni sono ora nella lista verde:

  • germania
  • polonia
  • Repubblica Ceca
  • Slovacchia
  • Austria
  • Ungheria
  • Slovenia
  • Romania
  • Bulgaria
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Regioni in Norvegia: Rogaland, Telemark, Vestfold, Oslo, Buskerud, Østfold, Akershus, Oppland, Hedmark, Sør-Trøndelag, Nord-Trøndelag, Nordland
  • Regioni della Croazia: Croazia centrale, Slavonia,
  • Regioni d'Italia: Puglia, Molise, Valle d'Aosta

Se prevedi di viaggiare in uno di questi paesi, devi rispettare le condizioni di ingresso imposte da ciascun paese. La lotta alla pandemia continua.

L'inserimento di queste aree nella lista verde è stato annunciato il 5 agosto e significa che i viaggi da e per uno dei paesi/regioni sopra menzionati non sono più scoraggiati dall'ECDC.

Tale decisione è stata presa dopo che hanno identificato meno di 75 casi di infezione da COVID-19 per 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni e hanno avuto un tasso di positività al test inferiore all'1%.

Anche i paesi sono inseriti nella lista verde se hanno meno di 50 casi di coronavirus ogni 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni e hanno un tasso di positività al test inferiore al 4%. I bassi tassi di infezione sono strettamente legati al rapido tasso di vaccinazione in questi paesi.

Sulla base dei dati forniti dall'ECDC, il tasso medio di persone che sono state completamente vaccinate per paese nella lista verde è di circa il 50%, con l'Ungheria come paese leader (64,8%), seguita da Austria (63,1%), Germania (62,6 %), Repubblica ceca (55,6).

Invece, l'ECDC ha inserito altri paesi e regioni nella lista rossa dopo che sono stati segnalati alti livelli di infezione da coronavirus.

Tuttavia, i paesi/regioni che sono attualmente nella lista rossa hanno anche alti tassi di vaccinazione, il che suggerisce che i casi di infezione sono principalmente legati alle attività di viaggio.

L'ECDC ha già messo in guardia contro i viaggi in Spagna, ad eccezione della regione delle Asturie, poiché il paese è stato incluso nella lista rossa. Ad oggi, il 68,9% dell'intera popolazione spagnola è stato completamente vaccinato contro la malattia. Tuttavia, il numero di nuovi casi di COVID-19 è in aumento.

Anche diverse regioni della Francia sono state inserite nella lista rossa, il che significa che è sconsigliato viaggiare in tre regioni francesi. La Francia ha riferito che il 61,4% della popolazione era completamente immunizzato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.