Il Portogallo rimuoverà l'obbligo del test per i viaggiatori vaccinati

0 297

Le autorità portoghesi hanno confermato che il Portogallo eliminerà l'obbligo di presentare un test COVID-19 negativo prima dell'arrivo.

Annunciando le nuove regole di viaggio che entreranno presto in vigore, il governo portoghese ha affermato che non richiederà più test di pre-ingresso ai viaggiatori in possesso di un certificato digitale COVID dell'UE valido o di qualsiasi altra prova di vaccinazione già riconosciuta per i viaggi.

Ciò suggerisce che non solo i viaggiatori provenienti dall'Unione Europea e dall'area Schengen, ma anche quelli provenienti da paesi terzi i cui certificati di vaccinazione sono riconosciuti in Portogallo saranno esentati dall'obbligo di test. Tuttavia, il governo e il ministero competente non hanno ancora divulgato ulteriori dati sui cittadini di paesi terzi.

Le autorità non hanno fornito una data precisa per l'entrata in vigore delle nuove norme. Tuttavia, poiché gli attuali requisiti di ingresso per il paese rimarranno in vigore fino al 9 febbraio, si prevede che l'obbligo di test sarà rimosso nei prossimi giorni.

Il Portogallo attualmente richiede a tutti i viaggiatori di presentare un test antigenico rapido eseguito entro 48 ore o un test PCR eseguito 72 ore prima del loro arrivo. L'obbligo del test si applica a tutti, anche a coloro che sono stati completamente vaccinati o guariti dal virus.

La decisione del Portogallo di rimuovere l'obbligo del test segue la raccomandazione della Commissione europea, che ha consigliato a tutti gli Stati membri di creare un approccio coordinato per facilitare i viaggi per coloro che sono già stati completamente vaccinati o hanno ricevuto una dose aggiuntiva di vaccino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.