La Bulgaria richiede la quarantena per i viaggiatori non vaccinati dal Regno Unito e da altri 52 paesi terzi

0 142

Il Ministero della Salute bulgaro ha pubblicato l'ultima valutazione del rischio di Coronavirus, classificando i paesi in tre categorie (rosso, verde e arancione) in base al tasso di infezione nelle ultime due settimane.

Tuttavia, indipendentemente dal paese di origine, i viaggiatori che sono stati precedentemente vaccinati, guariti dal virus e quelli che sono stati testati e risultati negativi nelle ultime ore possono entrare in Bulgaria senza requisiti di quarantena o test. La stessa regola si applica a tutti i titolari di certificati digitali UE COVID-19.

Secondo un comunicato stampa emesso dall'autorità bulgara, i viaggiatori che arrivano in Bulgaria dai paesi della zona rossa devono presentare un test PCR negativo eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell'arrivo ed essere messi in quarantena per dieci giorni. Il viaggiatore può interrompere la quarantena entro 24 ore dal risultato negativo del test PCR.

I paesi nella lista rossa della Bulgaria sono:

  • Cipro
  • Unità Regatul
  • Fiji
  • Georgia
  • Israele
  • Eswatini
  • Iran
  • Macedonia settentrionale
  • Montenegro
  • Kosovo
  • Kazahstan
  • Stati Uniti d'America
  • Santa Lucia
  • Kitts e Nevis
  • Irlanda
  • Grenada
  • Serbia
  • Palestina
  • India
  • Bangladesh
  • Nepal
  • Myanmar
  • Bhutan
  • Sri Lanka
  • Maldive
  • Sudafrica
  • Botswana
  • Tanzania
  • Seychelles
  • Namibia
  • Zambia
  • Oman
  • Malaysia
  • Turkmenistan
  • Tajikistan
  • Kargâzstan
  • Mongolia
  • Columbia
  • Cile
  • Uruguay
  • Argentina
  • Brasile
  • Paraguay
  • Bolivia
  • Perù
  • Suriname
  • Panama
  • Costarica
  • Guatemala
  • Belize
  • El Salvador
  • Cuba
  • Repubblica Dominicana

Le autorità sanitarie bulgare hanno descritto questi paesi come epidemiologicamente non sicuri, secondo i seguenti criteri:

  • Il tasso di infezione a 14 giorni per 100 abitanti è maggiore o uguale a 000 per 500 abitanti
  • Non ci sono abbastanza informazioni sul paese a causa di rari aggiornamenti delle informazioni, o il livello di indagine è inferiore a 300 campioni per 100.000 abitanti
  • Il paese ha segnalato casi con altre varianti di SARS-CoV-2 e le regole imposte dipendono dal volume e dal livello di trasmissione del coronavirus.

I Paesi che sono nella lista verde e che negli ultimi 14 giorni hanno segnalato tra 75 e 200 casi positivi ogni 100.000 abitanti o la positività dei test è pari o inferiore al 4% sono:

  • Austria
  • polonia
  • Slovacchia
  • Ungheria
  • Finlandia
  • Norvegia
  • Città del Vaticano
  • Repubblica Ceca
  • Lussemburgo
  • Romania
  • Danimarca
  • Italia
  • Spania
  • Malta

I viaggiatori di questi paesi non hanno requisiti di quarantena e possono entrare in Bulgaria solo con un risultato del test fino a 72 ore prima dell'arrivo. Se i passeggeri non soddisfano questo criterio, possono essere sottoposti a un test PCR all'arrivo e devono rimanere in quarantena fino alla ricezione del risultato del test.

I paesi che non sono stati menzionati in nessuno degli elenchi di cui sopra vengono inseriti nell'elenco arancione e hanno regole simili ai paesi nell'elenco verde.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.