La Grecia ha imposto nuove restrizioni alle persone non vaccinate

0 546

Secondo il quotidiano Kathimerini, dal 13 settembre sono state imposte nuove restrizioni alla Grecia per le persone che non sono state vaccinate contro il COVID-19. Queste nuove misure includono la necessità per i lavoratori non vaccinati di essere testati una o due volte alla settimana e di consentire l'accesso a determinate aree chiuse solo a coloro che sono stati vaccinati o possono dimostrare di aver contratto il coronavirus negli ultimi sei mesi.

Queste misure saranno in vigore fino al 31 marzo 2022.

In base alle nuove regole, tutti i lavoratori del settore privato o pubblico che non hanno un certificato di vaccinazione o hanno contratto la malattia di recente devono sottoporsi a un test rapido una volta alla settimana.

  • Due test a settimana devono essere eseguiti da persone che lavorano nei settori dell'istruzione, del turismo, della ristorazione, dei caffè, dei bar e del tempo libero, nonché per gli scolari e gli studenti.
  • I test verranno eseguiti da laboratori privati, e il loro costo di 10 euro sarà a carico della persona testata.
  • Le prove saranno gratuite solo per gli studenti.
  • Le persone non vaccinate potranno entrare in cinema, teatri, musei, siti archeologici e palestre solo se effettuato un test rapido negativo 48 ore prima della visita.
  • Le mascherine saranno obbligatorie per tutti i luoghi pubblici e le aree esterne affollate.
  • La conferma della presenza della vaccinazione o della malattia, nonché un test rapido entro 48 ore sono richiesti anche per i viaggi a lunga distanza, siano essi aerei, ferroviari, marittimi o terrestri.
  • I test devono essere eseguiti da persone di età superiore ai 12 anni.

I vaccini sono forniti gratuitamente a chiunque abbia più di 12 anni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.