La Polonia ha introdotto una quarantena obbligatoria per le persone non vaccinate provenienti da paesi al di fuori dell'area Schengen, inclusa la Romania!

0 648

In via temporanea, la Polonia ha deciso di applicare misure restrittive valide dal 24 giugno 2021, con le seguenti implicazioni per i cittadini rumeni che si recano in Polonia:

Le persone che viaggiano in Polonia via terra attraverso il confine interno dell'UE (cioè da/attraverso Repubblica Ceca, Slovacchia, Lituania, Germania) non vengono messe in quarantena se hanno un risultato negativo del test per l'infezione da virus SARS-CoV-2 ( RT-PCR o antigene ), eseguito prima di attraversare il confine polacco (il risultato del test, presentato in polacco o in inglese, deve essere effettuato entro 48 ore dalla ricezione del risultato del test).

I viaggiatori via terra in Polonia possono essere esentati dalla quarantena se hanno una PCR o un test antigenico negativi.

Le persone che non hanno un test negativo effettuato 48 ore prima di attraversare il confine polacco sono soggette all'obbligo di quarantena in un luogo dichiarato all'arrivo, per un periodo di 10 giorni, con i costi sostenuti dalle persone interessate. All'ingresso in Polonia, i viaggiatori devono fornire alle autorità di frontiera l'indirizzo presso il quale effettueranno la quarantena obbligatoria, nonché un numero di telefono di contatto e recarsi immediatamente all'alloggio dichiarato.

Il periodo di quarantena di 10 giorni sarà calcolato dal giorno successivo all'ingresso in Polonia. Le persone che sono state messe in quarantena possono essere testate per l'infezione da virus SARS-CoV-2 (RT-PCR o antigene) in Polonia entro 48 ore dall'ingresso in Polonia e, se il risultato del test è negativo, saranno esentate dall'obbligo di quarantena.

Quarantena per chi viaggia in Romania, tranne che per i vaccinati

Persone che si trasferiscono in Polonia che attraversano il confine esterno dell'UE (cioè da/attraverso l'Ucraina, la Federazione Russa o la Bielorussia) sono costretti alla quarantena dalla presentazione di un risultato negativo del test per l'infezione da virus SARS-CoV-2 non li esenta da tale obbligo.

Inoltre, le persone che viaggiano in Polonia, per via aerea, da paesi al di fuori dell'area Schengen, compresa la Romania, devono essere messi in quarantena (avere un risultato negativo del test per l'infezione da virus SARS-CoV-2 nello Stato di origine prima dell'imbarco, non esime gli interessati da tale obbligo).

Persone che viaggiano in Polonia, per via aerea, dai paesi Schengen sono obbligati ad avere un esito negativo di un test per l'infezione da virus SARS-CoV-2 (tipo o antigene RT-PCR), eseguito prima dell'imbarco (il risultato del test, presentato in polacco o in inglese, deve essere entro 48 ore, calcolate dal momento della ricezione del risultato del test); in base al risultato negativo del test, sono esentati dall'obbligo di quarantena in Polonia.

Transito attraverso la Polonia

Persone che arrivano in Polonia in aereo da paesi al di fuori dell'area Schengen, compresa la Romania, e io sono solo in transito (avere un biglietto aereo che confermi la partenza dalla Polonia), può rimanere nel paese, ma non più di 24 ore, dal momento dell'arrivo sul territorio della Polonia. Anche queste persone sono esentate dalla quarantena.

IMPORTANTE: Le persone che sono state messe in quarantena possono eseguire un test per l'infezione da virus SARS-CoV-2 (tipo o antigene RT-PCR) in Polonia, entro 48 ore dall'ingresso nel territorio della Polonia, e se l'esito del test è negativo saranno esentati dall'obbligo di quarantena. Le persone che arrivano dall'India, dal Sud Africa e dal Brasile non possono essere rilasciate dalla quarantena sulla base di un risultato negativo di un test SARS-CoV-2 (RT-PCR o antigene) prima che siano trascorsi 7 giorni dall'ingresso in Polonia. .

Eccezione dalla quarantena

sunt esonerare dall'obbligo di quarantena, nonché dalla presentazione di un risultato negativo di un test per l'infezione da virus SARS-CoV-2, le seguenti categorie di persone che si recano in Polonia, indipendentemente dal fatto che il paese di origine sia o meno nello spazio Schengen Schengen:

  • persone che sono state vaccinate per COVID-19 con un vaccino autorizzato dall'UE (somministrando entrambe le dosi, considerando la vaccinazione completa 14 giorni dopo la fine del processo di vaccinazione);
  • bambini di età inferiore a 12 anni che viaggiano affidati ad adulti vaccinati contro il COVID19;
  • persone in possesso di un documento attestante che sono state messe in quarantena, isolate a casa o ricoverate in ospedale a seguito della conferma dell'infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi sei mesi prima della data di attraversamento del confine della Repubblica di Polonia;
  • alunni e studenti che sostengono gli esami finali in Polonia;
  • alcuni gruppi professionali (autisti professionisti, marinai, personale aereo, personale ferroviario, militare, corpo diplomatico;
  • persone che viaggiano in determinate attività professionali).

Durante la quarantena:

  • le persone interessate non possono lasciare il luogo di quarantena;
  • è vietato camminare con animali domestici, andare al negozio o dal medico;
  • In caso di sintomi specifici di COVID-19 (malessere, febbre, tosse, difficoltà respiratorie), è necessario contattare un'unità medica (clinica) e stabilire un consulto telefonico con un medico generico.

Importante! La polizia controlla che le persone in quarantena rispettino questa misura! Il mancato rispetto della quarantena è punibile con una multa fino a 30.000. PLN, la decisione sull'importo viene presa caso per caso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.