United Airlines sta investendo in aerei a propulsione elettrica

0 83

United Airlines è desiderosa di innovazione. Dopo aver dato un ordine 15 Overture Boom aereo all'inizio di quest'anno, l'azienda ha investito nella progettazione di un aereo elettrico, Heart Aerospace. L'azienda svedese sta sviluppando l'ES-19, un aereo a propulsione elettrica. Pertanto, per i viaggi aerei regionali, non ci saranno più emissioni di carbonio. La produzione dovrebbe essere completata nei prossimi cinque anni e l'aereo dovrebbe iniziare a volare entro il 2026.

Heart Aerospace ha stretto una partnership con United Airlines, Breakthrough Energy Ventures e Mesa Airlines per finanziare e sviluppare ES-19, un prodotto innovativo che eliminerà le emissioni operative e ridurrà l'impronta di carbonio dell'industria aeronautica.

Sia United che Mesa hanno acconsentito a ordinare 100 velivoli, in quanto conformi agli standard di sicurezza, aziendali e operativi di ciascuna compagnia. L'investimento proviene dal fondo di sostenibilità dedicato di United, chiamato United Airlines Ventures (UAV), che si concentra su tecnologie innovative che riducono le emissioni di carbonio, migliorando al contempo l'esperienza del cliente e rivoluzionando il modo in cui opera il settore.

United Airlines sta investendo in aerei a propulsione elettrica.

Secondo Heart Aerospace, l'aereo da 19 posti sarà alimentato da quattro motori elettrici e batterie invece di motori a reazione e carburante convenzionale. Si prevede di volare fino a 250 miglia, con una velocità massima di 215 nodi e una velocità di crociera di 180 nodi. Sebbene queste basse velocità possano essere un problema, l'aereo può volare su rotte meno affollate con piste fino a 750 metri, riducendo i tempi di viaggio.

Una volta operativo, l'ES-19 potrebbe servire oltre 100 rotte regionali United da e per i suoi hub. Il mese scorso, il vettore ha annunciato che avrebbe ritirato circa 200 aerei regionali che non rientravano più nel suo progetto "United Next". Il nuovo velivolo potrebbe volare su rotte a corto raggio verso il Midwest, dove operano la maggior parte degli attuali velivoli regionali della compagnia aerea. Le rotte potenziali includono l'aeroporto internazionale di Chicago O'Hare per l'aeroporto della Purdue University e l'aeroporto internazionale di San Francisco per l'aeroporto di Modesto City-County.

Nel 2019, l'aviazione ha rappresentato circa il 2.5% delle emissioni globali di gas serra. Sebbene questo sia diminuito nel 2020 a causa della pandemia, gli esperti temono che la ripresa dei viaggi possa causare un ritorno alle emissioni. La domanda di trasporto aereo ha superato la tecnologia sostenibile e la soluzione per ridurre le emissioni di carbonio è sottosviluppata. Tuttavia, United e molte compagnie aeree in tutto il mondo comprendono l'impatto ambientale negativo del carburante per aerei e decine di aziende si sono impegnate a eliminare le emissioni di carbonio entro il 2050.

BEV e UAV sono i primi investitori a contribuire a Heart Aerospace. Gli accordi dovrebbero accelerare lo sviluppo dell'ES-19 e metterlo in funzione già nel 2026.

L'investimento di United in ES-19 fa parte dello sforzo dell'azienda per raggiungere il suo obiettivo di zero netto nel 2050. Prevede di farlo senza compensare il carbonio, che è il principale metodo del settore per ridurre le emissioni. Tuttavia, questi schemi non hanno sempre l'impatto desiderato, da qui la decisione di United di evitarli.

Invece, l'azienda si concentra sull'innovazione attraverso l'efficienza degli aerei e dei biocarburanti. Ad esempio, il jet supersonico Overture dovrebbe funzionare al 100% con carburante per aviazione sostenibile (SAV) dal primo giorno. United si è impegnata ad acquistare 200 aerei da decollo e atterraggio da Archer all'inizio di quest'anno.

La compagnia aerea investe anche in aziende come Heart Aerospace, che vogliono creare prodotti che fanno bene ai clienti, ai dipendenti e al pianeta. Mentre l'introduzione dell'ES-19 è a pochi anni di distanza, United spera di guidare il settore in una nuova era di viaggi aerei sostenibili.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.