COVID-19 Daily - 9 luglio 2021: la Germania classifica la Spagna come area a rischio; L'Inghilterra aumenta l'autoisolamento per i residenti vaccinati; la variante Delta è più aggressiva!

0 352

La pandemia di COVID-19 è dinamica e la situazione cambia di giorno in giorno. La variante Delta è molto più aggressiva e diventerà dominante a livello globale. Ci sono Paesi che inaspriscono le misure anti-covid, altri le rilassano. Tutto questo tempo Pfizer Inc prepara la terza dose di vaccino per l'immunizzazione a lungo termine. Vediamo cosa c'è di nuovo oggi!



  • La Grecia annuncerà piani per la vaccinazione obbligatoria per alcuni lavoratori, in particolare nel settore sanitario e assistenziale. Il comitato di bioetica del paese ha raccomandato i mesi passato che gli operatori sanitari e il personale delle case di cura devono essere vaccinati.
  • La società farmaceutica tedesca BioNTech e il suo partner Pfizer stanno cercando l'approvazione per somministrare una terza dose del vaccino. Dicono che una dose extra possa aumentare l'immunità contro la variante Delta. 
  • Il primo ministro lussemburghese Xavier Bettel ha lasciato l'ospedale dopo essere stato ricoverato domenica. Secondo quanto riferito, Bettel è stato infettato dal nuovo coronavirus prima di partecipare a un vertice dell'UE a Bruxelles la scorsa settimana.
  • La Germania intende classificare la Spagna come area a rischio, secondo i giornali tedeschi. Questo significherebbe che coloro che viaggeranno dalla Spagna alla Germania per risultare negativi al test COVID-19 per evitare la quarantena.
  • MIl ministro del turismo spagnolo, Reyes Maroto, ha affermato che il paese è sicuro e può essere visitato nonostante l'aumento del numero di nuovi casi. "Non possiamo misurare la situazione epidemiologica esclusivamente sulla base dell'incidenza cumulativa".

Il ministro francese degli Affari europei ha anche consigliato ai turisti di non recarsi in Spagna o Portogallo.

  • La variante Delta è più aggressiva e rappresenta il 50% dei nuovi casi segnalati in Francia. Si prevede che sarà il ceppo dominante entro la fine di questo fine settimana, secondo il ministro della salute del paese, Olivier Veran.
  • A partire da venerdì, i cechi completamente vaccinati non dovranno più essere testati o messi in quarantena al loro ritorno dall'estero, indipendentemente da dove abbiano viaggiato. La nuova regola si applica ai cittadini cechi e alle persone con residenza a lungo termine nella Repubblica Ceca, che dovranno compilare un modulo di arrivo solo se sono completamente vaccinati, anche se tornano da paesi che il governo ha considerato ad alto rischio. 
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.