COVID-19 Daily - 13 ottobre: ​​la Romania ha richiesto aiuti internazionali; La Russia sta testando uno spray nasale; Il FMI avverte della crisi finanziaria; iniezione laser!

0 125

La pandemia di COVID-19 continua a galoppare in tutto il mondo, causando vittime dirette e indirette. Alcuni paesi annunciano l'allentamento delle misure anti-covid, ma l'economia è al collasso. Altri paesi chiedono aiuto internazionale perché la situazione è fuori controllo, e qui abbiamo la Romania come esempio. Di seguito sono riportate alcune delle informazioni più importanti su COVID-19:

  • La Russia testerà uno spray nasale derivato dal vaccino Sputnik V. Secondo un documento statale, i test verranno effettuati su volontari. Il presidente Vladimir Putin ha affermato che la Russia deve accelerare la campagna di vaccinazione, poiché il paese ha il maggior numero di morti per il secondo giorno consecutivo. 
  • Covax ha affermato che l'obiettivo di distribuire 2 miliardi di dosi a livello globale entro la fine di quest'anno non è più realistico. Secondo le ultime statistiche dell'8 settembre, Covax prevede ora di fornire dosi di vaccino per 1,4 miliardi di dollari nel 2021, un deficit di quasi un terzo.

La Romania ha chiesto assistenza internazionale al Centro di coordinamento della risposta alle catastrofi euro-atlantiche (EADRCC) per la sua risposta alla pandemia. 

  • Fondo Monetario Internazionale (FMI) afferma che il sostegno per l'emergenza COVID-19 da parte delle banche centrali e dei ministeri delle finanze ha lasciato il mondo aperto a una nuova crisi finanziaria. 
  • I ricercatori olandesi affermano di aver trovato un modo per fare iniezioni ai pazienti senza usare aghi, affidandosi invece a liquidi pressurizzati con laser. Secondo un olandese su cinque che ha paura degli aghi, gli scienziati affermano che l'innovazione potrebbe essere rivoluzionaria, ma ci vorranno alcuni anni prima che la tecnologia entri nel mercato. 
  • L'ex Segretario alla Salute del Regno Unito Matt Hancock ha annunciato di essere stato nominato Rappresentante Speciale delle Nazioni Unite per l'Africa. Il nuovo ruolo significa che si concentrerà sull'aiutare i paesi africani a riprendersi da COVID-19. 
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.