L'Italia allenta le regole di viaggio in linea con le regole dell'UE. I cittadini dell'UE viaggeranno in Italia solo con un Green Pass.

0 9.553

Il ministro della Salute italiano Roberto Speranza ha annunciato mercoledì che dal 1° febbraio l'Italia allenterà le sue restrizioni sul COVID-19 per tutti i viaggiatori provenienti dai paesi dell'Unione Europea.



Il ministro ha firmato un'ordinanza in cui si afferma che tutti i visitatori dell'UE potranno entrare nel Paese solo presentando un Green Pass, eliminando le altre domande esistenti.

Te lo ricordiamo L'UE introdurrà nuove regole di viaggio, dal 1 febbraio! Il certificato digitale dell'UE COVID giocherà un ruolo chiave!

L'Italia allenta le regole di viaggio secondo le regole

Green Pass è un documento che dimostra se una persona è stata vaccinata, guarita o risultata negativa di recente. Ciò significa che tutti i cittadini dell'UE in possesso di uno dei suddetti certificati potranno entrare in Italia senza dover seguire ulteriori regole di ingresso.

Le autorità italiane stanno attualmente richiedendo a tutti i cittadini dell'UE di sostenere un test di ingresso negativo, indipendentemente dal loro stato vaccinale e dal paese di origine. Tuttavia, poiché la variante Omicron è già diffusa nell'UE, le autorità intendono eliminare l'obbligo di test pre-ingresso.

Condizioni per l'ingresso in Italia, attualmente in vigore

Tutti i paesi UE/Schengen sono attualmente nell'Elenco C d'Italia, ad eccezione dello Stato del Vaticano e San Marino, che sono nell'Elenco A. I passeggeri che arrivano in Italia nell'Elenco A possono entrare senza restrizioni, purché presentino un certificato di vaccinazione o di recupero valido . I due documenti possono essere visualizzati su supporto cartaceo o in formato digitale.

I viaggiatori provenienti dal resto dell'UE/Area Schengen che sono elencati nell'elenco C sono attualmente tenuti a presentare un certificato di vaccinazione o un certificato di guarigione insieme a un risultato negativo del test, che deve essere fatto 48 ore prima dell'arrivo.

Inoltre, tutti devono compilare un modulo di localizzazione del passeggero digitale prima di entrare in Italia. Il modulo sostituisce l'autodichiarazione resa al vettore e può essere presentato in formato digitale o cartaceo.

Sebbene i viaggiatori dell'UE dovranno rispettare le regole di cui sopra entro il 1° febbraio, potranno comunque entrare per motivi di viaggio senza dover fornire un motivo chiave per il loro viaggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.