L'elenco dei paesi a rischio epidemiologico è stato aggiornato dalla Romania (14 gennaio 2022)

0 4.647

Il Comitato Nazionale per le Situazioni di Emergenza ha approvato la Decisione n. 4 del 14 gennaio 2022 che aggiorna l'elenco dei paesi/territori ad alto rischio epidemiologico:



Si segnala che l'ECDC ha aggiornato gli indici solo per i paesi dell'Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo. Per gli altri paesi terzi si mantengono i tassi di incidenza della settimana precedente. Il nuovo elenco entrerà in vigore il 16 gennaio 2022 alle ore 00:00!

ATTENZIONE: Dal 20 dicembre 2021 tutti coloro che vogliono i passeggeri diretti in Romania devono completare PLF Romania! Presta attenzione anche a le nuove regole per entrare in Romania.

Rimangono in vigore quelli indicati di seguito!

Art.1 - La misura di quarantena è prevista per le persone che arrivano in Romania da Paesi/territori a rischio epidemiologico nonché per i contatti diretti di persone confermate per infezione da virus SARS-CoV-2, con una durata di:

  1. 10 giorni per soggetti non vaccinati o non vaccinati tra l'11° e il 180° giorno dalla data di conferma dell'infezione da virus SARS-CoV-2;
  • 5 giorni per le persone vaccinate e per le quali sono trascorsi 10 giorni dal completamento del programma di vaccinazione, nonché per le persone che sono state confermate per l'infezione da virus SARS-CoV-2 tra l'11° e il 180° giorno prima della data di entrata in il paese o il contatto con la persona infetta.

Art.2 - (1) Il criterio in base al quale i paesi/territori sono inclusi nelle aree a rischio epidemiologico è rappresentato dal tasso di incidenza cumulato di nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni rispetto a 1.000 abitanti.

  • In base al criterio previsto al par. (1), l'Istituto nazionale di sanità pubblica, sulla base degli indicatori pubblicati dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), aggiorna settimanalmente e propone al Comitato nazionale per le situazioni di emergenza l'approvazione della classificazione dei paesi/territori in aree a rischio epidemiologico.
  • La classificazione dei paesi/territori in aree a rischio epidemiologico si basa sul tasso di incidenza cumulativo a 14 giorni, come segue:
  • Zona verde - dove il tasso di incidenza cumulativo dei nuovi casi di malattia negli ultimi 14 giorni per 1.000 abitanti è inferiore o uguale a 1,5;
  • Zona gialla - dove il tasso di incidenza cumulato dei nuovi casi negli ultimi 14 giorni per 1.000 abitanti è compreso tra 1,5 e 3;
  • Zona rossa - dove il tasso di incidenza cumulato di nuovi casi negli ultimi 14 giorni per 1.000 abitanti è maggiore o uguale a 3.
  • La classificazione fornita al par. (3) è approvato con decisione del Comitato nazionale per le situazioni di emergenza e pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Romania e sul sito web www.insp.gov.ro.

Art.3 - Sono esentati dalla misura di quarantena prevista dall'art. 1 persone in arrivo sul territorio della Romania da gli Stati membri dell'Unione europea, dello Spazio economico europeo o della Confederazione svizzera, come segue :

  1. persone provenienti da stati all'interno dell'area verde o giallo şi spettacolo prova di vaccinazione, prova di infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese e per i quali sono trascorsi almeno 10 giorni dalla data di conferma alla data di ingresso nel Paese o evidenza di negativo test RT-PCR per COVID-19 effettuato entro e non oltre 72 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzo proprio);
  2. persone provenienti da stati all'interno dell'area rosso şi spettacolo prova di vaccinazione, prova di conferma per infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese e per i quali siano trascorsi almeno 10 giorni dalla data di conferma alla data di ingresso nel Paese;
  3. bambini sotto i 12 anni o più;
  4. bambini di età superiore a 12 anni e di età inferiore a 16 anni, indipendentemente dall'area a rischio del Paese, se risultano negativi al test RT-PCR per l'infezione da virus SARS-CoV-2, eseguito al massimo 72 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con i mezzi pubblici) o entra nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzo proprio);
  5. persone non vaccinate o non confermate per infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese, che arrivino dalla zona rossa e rimangano nel territorio nazionale per un periodo inferiore a 3 giorni ( 72 ore) se risulta negativo al test RT-PCR per l'infezione da virus SARSCoV-2, eseguito non più di 72 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzi propri). Se le persone non lasciano il territorio nazionale entro 3 giorni (72 ore), con le informazioni della direzione della sanità pubblica della contea in cui vivono o dove hanno l'indirizzo dichiarato all'ingresso nel paese, saranno messe in quarantena per un periodo di 14 giorni, a partire dal quarto giorno successivo all'ingresso nel territorio rumeno;
  • persone in transito, se lasciano la Romania entro 24 ore dall'ingresso nel paese;
  • i frontalieri che entrano in Romania dall'Ungheria o dalla Bulgaria, nonché i cittadini rumeni impiegati da operatori economici dei paesi citati, che all'ingresso nel paese dimostrano i rapporti contrattuali con i rispettivi operatori economici;
  • alunni/studenti, cittadini rumeni o cittadini con domicilio o residenza al di fuori della Romania, che frequentano i corsi di alcune istituzioni educative in Romania o all'estero, si recano giornalmente da loro e presentano documenti giustificativi;
  • membri delle delegazioni sportive, nonché artisti e loro staff che non sono stati vaccinati o che non sono stati confermati per l'infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel paese, che stanno arrivando dalla zona rossa per prendere partecipare a competizioni sportive, rispettivamente manifestazioni culturali, artistiche o di spettacolo organizzate nel territorio nazionale, se presentano esito negativo al test RT-PCR per l'infezione da SARSCoV-2 eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con i mezzi pubblici ) o l'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzi propri) e partecipare solo alle attività nell'ambito dei concorsi o, a seconda dei casi, degli eventi citati;
  • conducenti di veicoli con portata massima autorizzata superiore a 2,4 tonnellate per il trasporto di merci;
  • persone consegnate alle autorità rumene sulla base di accordi di riammissione, rimpatriate con procedura accelerata;
  • membri di rappresentanze diplomatiche, posti consolari, altre missioni diplomatiche accreditate a Bucarest e titolari di passaporti diplomatici, su base di reciprocità, personale assimilato al personale diplomatico, membri del Corpo diplomatico e consolare romeno e titolari di passaporti diplomatici e di servizio, non vaccinati o non sono stati confermati per infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese, provenienti dalla zona rossa e risultati negativi al test RT-PCR per l'infezione da virus SARS-CoV2 con un massimo di 72 ore prima dell'imbarco ( per chi viaggia con i mezzi pubblici) o entrando nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzi propri);
  • alunni/studenti, cittadini rumeni o cittadini con domicilio o residenza fuori dalla Romania che devono sostenere esami di ammissione o per completare i loro studi o che iniziano i loro studi in unità/istituzioni educative sul territorio del paese o viaggiano per attività legate all'avvio, all'organizzazione , la frequenza o il completamento degli studi, nonché i propri accompagnatori se minorenni, se risultano negativi al test RT-PCR per l'infezione da SARS-CoV-2 eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi di trasporto pubblico ) o l'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzi propri) e presentare documenti giustificativi;
  • piloti di aerei e loro personale di navigazione, nonché macchinisti e personale ferroviario;
  • conducenti con più di 9 posti nei sedili, compreso il posto di guida, che effettuano il trasporto passeggeri, se forniscono prova della vaccinazione con un programma completo e per i quali sono trascorsi 10 giorni dal suo completamento o prova di conferma per infezione da virus SARSCoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese o mostra l'esito negativo di un test RT-PCR per infezione da SARS-CoV-2 eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell'ingresso nel territorio nazionale, e il viaggio viene effettuato solo per scopi professionali;
  • personale di navigazione che sbarcherà da navi per la navigazione interna, nonché a bordo di navi ed elicotteri per l'evacuazione medica e passeggeri, nonché a bordo di quelli che operano nella zona economica esclusiva della Romania, battenti bandiera rumena o straniera, ma sotto la gestione di un operatore rumeno, in un porto rumeno, a condizione che i dispositivi di protezione individuale contro il COVID-19 siano assicurati;
  • Marittimi rumeni che rimpatriano con qualsiasi mezzo di trasporto e che cambiano equipaggio a bordo di navi nei porti rumeni, indipendentemente dalla bandiera che battono, all'ingresso nel paese, nonché all'imbarco/sbarco dalla nave;
  • personale tecnico che lavora su piattaforme fisse e mobili di estrazione di petrolio e gas nella zona economica esclusiva della Romania.

Art.4 - Sono esentati dalla misura di quarantena prevista dall'art. 1 persone in arrivo sul territorio della Romania da paesi terzi, indipendentemente dalla loro classificazione nell'area a rischio epidemiologico, come segue:

  1. persone in arrivo da paesi terzi, indipendentemente dalla loro classificazione nella zona a rischio epidemiologico e spettacolo prova di vaccinazione o conferma di infezione da SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese e per i quali siano trascorsi almeno 10 giorni dalla data di conferma alla data di ingresso nel Paese, accompagnata da un esito del test RT-PCR per COVID-19 eseguito al massimo 48 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzi propri).
  2. bambini sotto i 12 anni o più;
  3. bambini sopra i 12 anni e sotto i 16 anni, se negativi al test RT-PCR per l'infezione da virus SARS-CoV-2, eseguito non più di 48 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi di trasporto pubblico) o ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzi propri);
  4. persone non vaccinate o non confermate per infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese, che rimangono nel territorio nazionale per un periodo inferiore a 3 giorni (72 ore) se il risultato è negativo un test RT-PCR per l'infezione da virus SARS-CoV-2, eseguito non più di 48 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con i mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia da solo). Se le persone non lasciano il territorio nazionale entro 3 giorni (72 ore), con le informazioni della direzione della sanità pubblica della contea in cui vivono o dove hanno l'indirizzo dichiarato all'ingresso nel paese, saranno messe in quarantena per un periodo di 14 giorni, a partire dal quarto giorno successivo all'ingresso nel territorio rumeno;
  5. persone in transito, se lasciano la Romania entro 24 ore dall'ingresso nel paese;
  • i lavoratori frontalieri in ingresso in Romania dalla Serbia, Ucraina o Repubblica di Moldova, nonché i cittadini rumeni alle dipendenze di operatori economici dei suddetti Paesi, che all'ingresso nel Paese dimostrino i rapporti contrattuali con i rispettivi operatori economici;
  • alunni/studenti, cittadini rumeni o cittadini con domicilio o residenza al di fuori della Romania, che frequentano i corsi di alcune istituzioni educative in Romania o all'estero, si recano giornalmente da loro e presentano documenti giustificativi;
  • i membri delle delegazioni sportive, nonché i loro artisti e personale non vaccinati o non confermati
  • per infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese, arrivare per la partecipazione a competizioni sportive, rispettivamente manifestazioni culturali, artistiche o di spettacolo, organizzate sul territorio nazionale, se mostra esito negativo di una RT-PCR test per l'infezione da SARS-CoV-2 effettuato entro e non oltre 48 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia da solo) e partecipando solo ad attività nell'ambito di competizioni o, a seconda dei casi possono essere, gli eventi menzionati;
  • conducenti di veicoli con portata massima autorizzata superiore a 2,4 tonnellate per il trasporto di merci;
  • persone consegnate alle autorità rumene sulla base di accordi di riammissione, rimpatriate con procedura accelerata;
  • membri delle missioni diplomatiche, consolari, altre missioni diplomatiche accreditate a Bucarest e titolari di passaporti diplomatici, in base alla reciprocità, personale assimilato al personale diplomatico, membri del Corpo diplomatico e consolare rumeno e titolari di passaporti diplomatici e di servizio, non vaccinati o non sono stati confermati per l'infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese, in arrivo da Paesi terzi, indipendentemente dalla loro inclusione nell'area a rischio e avendo un test RT-PCR negativo per l'infezione da virus SARS- CoV-2 effettuato non oltre 48 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzo proprio);
  • alunni/studenti, cittadini rumeni o cittadini domiciliati o residenti al di fuori della Romania, che devono sostenere esami di ammissione o completare gli studi o che iniziano gli studi in unità/istituzioni educative del paese o viaggiano per attività legate all'inizio, all'organizzazione, frequenza o completamento degli studi, nonché i loro accompagnatori se minorenni, se risultino negativi al test RT-PCR per infezione da SARS-CoV-2 effettuato non oltre le 48 ore prima dell'imbarco (per i viaggiatori con mezzi pubblici) o dell'ingresso in il territorio nazionale (per chi viaggia con mezzo proprio) e presentare documenti giustificativi;
  • dipendenti della difesa nazionale, dell'ordine pubblico e del sistema di sicurezza nazionale che rientrano in Romania da attività svolte nel loro interesse professionale all'estero e sono vaccinati o sono stati confermati per l'infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso nel Paese .il paese;
  • piloti di aerei e loro personale di navigazione, nonché macchinisti e personale ferroviario;
  • conducenti con più di 9 posti a sedere, compreso il sedile del conducente, che trasportano persone se completamente vaccinate e per le quali sono trascorsi 10 giorni dal completamento o dalla prova di infezione da SARS-CoV -2 negli ultimi 180 giorni prima dell'ingresso il paese o mostri l'esito negativo di un test RT-PCR per l'infezione da SARS-CoV-2 eseguito entro e non oltre 48 ore prima dell'ingresso nel territorio nazionale, e il viaggio sia effettuato solo per scopi professionali;
  • personale di navigazione che sbarcherà da navi per la navigazione interna, nonché a bordo di navi ed elicotteri per l'evacuazione medica e passeggeri, nonché a bordo di quelli che operano nella zona economica esclusiva della Romania, battenti bandiera rumena o straniera, ma sotto la gestione di un operatore rumeno, in un porto rumeno, a condizione che i dispositivi di protezione individuale contro il COVID-19 siano assicurati;
  • Marittimi rumeni che rimpatriano con qualsiasi mezzo di trasporto e che cambiano equipaggio a bordo di navi nei porti rumeni, indipendentemente dalla bandiera che battono, all'ingresso nel paese, nonché all'imbarco/sbarco dalla nave;
  • personale tecnico che lavora su piattaforme fisse e mobili di estrazione di petrolio e gas nella zona economica esclusiva della Romania.

Art.5 - 1. La prova della somministrazione del vaccino, compresa la data di completamento del programma di vaccinazione completo, necessaria per l'applicazione delle eccezioni previste dalla presente decisione, è fornita da Certificato digitale UE su COVID-19, ovvero nel caso di persone fisiche dalle cui autorità non rilasciano certificati digitali dell'Unione Europea per COVID-19 o documenti compatibili con tali certificati, la prova è fornita mediante un documento, cartaceo o in formato elettronico, attestante la vaccinazione , presentato nella lingua del paese in cui è stato somministrato il vaccino e in inglese.

  • La prova di conferma dell'infezione da virus SARS-CoV-2, necessaria per applicare le eccezioni previste dalla presente decisione, è fornita da Certificato digitale UE su COVID, ovvero nel caso di persone fisiche dalle cui autorità non rilasciano certificati digitali dell'Unione europea su COVID-19 o documenti compatibili con tali certificati, la prova è fornita mediante un documento, su supporto cartaceo o in formato elettronico, attestante la positiva risultato del test RT-PCR, presentato nella lingua del paese in cui è stato somministrato il vaccino e in inglese.
  • La prova del test per l'infezione da virus SARS-CoV-2, necessaria per applicare le eccezioni previste dalla presente decisione, è fornita da Certificato digitale UE su COVID, o nel caso di persone fisiche provenienti da Paesi le cui autorità non rilasciano certificati digitali dell'Unione Europea per COVID-19 o documenti compatibili con tali certificati, la prova è fornita mediante un documento, cartaceo o in formato elettronico che attesti la risultato negativo un test RT-PCR per infezione da virus SARS-CoV-2, eseguito non oltre 48/72 ore prima dell'imbarco (per chi viaggia con mezzi pubblici) o dell'ingresso nel territorio nazionale (per chi viaggia con mezzo proprio) e presentato nella lingua del paese in cui è stato svolto il test e in inglese.

Art.6 - (1) Per situazioni particolari che coinvolgono la partecipazione a eventi familiari legati alla nascita, al matrimonio o alla morte, viaggi per interventi/trattamenti medici nei casi che non supportano il rinvio come condizioni oncologiche, insufficienza renale cronica nel programma di emodialisi, senza limitazione a questi, scambio di documenti di identità, uscita dal Paese, presentazione al centro vaccinale secondo il calendario vaccinale, ecc., può essere analizzata la sospensione temporanea della misura di quarantena, sulla base dei documenti giustificativi.

  • L'analisi delle situazioni prevista al par. (1) è svolta a livello dei centri provinciali di coordinamento e gestione dell'intervento e, nei casi ritenuti giustificati, può essere soggetta alla sospensione temporanea della misura di quarantena, con decisione individuale, emessa dalla Direzione della sanità pubblica .
  • La decisione di sospensione menzionerà il periodo di tempo per il quale si applica e le misure per prevenire la diffusione del nuovo coronavirus SARS-CoV-2.
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.