L'AMF ha emesso un avviso di viaggio per il Messico

0 747

Nel contesto di molteplici segnalazioni nei giorni scorsi riguardanti il ​​rifiuto di diversi cittadini rumeni che si recavano negli Stati Uniti per recarsi per turismo, il Ministero degli Affari Esteri ha proseguito gli sforzi diplomatici con le autorità messicane. Durante la giornata di oggi, la leadership del MAE ha tenuto una videoconferenza con l'Ambasciatore degli Stati Uniti del Messico a Bucarest, SE Sig. José Guillermo Ordorica Robles.

La parte rumena ha espresso preoccupazione e insoddisfazione per le situazioni generate dalle decisioni delle autorità messicane

Durante il dialogo, la parte rumena ha espresso preoccupazione e insoddisfazione per le situazioni generate dalle decisioni delle autorità messicane in merito all'accesso dei turisti rumeni in Messico e al trattamento a cui sono sottoposti i cittadini rumeni all'ingresso nel territorio di questo stato.

Il Ministero degli Affari Esteri ha chiesto un chiarimento immediato delle ragioni delle decisioni delle autorità messicane di non consentire l'ingresso nel territorio messicano e di prendere le misure necessarie, con urgenza, affinché i diritti dei cittadini rumeni siano rispettati, anche dal condizioni garantite durante le procedure aeroportuali.

Le autorità rumene non contestano il diritto sovrano degli Stati Uniti messicani

Le autorità rumene non contestano il diritto sovrano degli Stati Uniti messicani in merito alla decisione di concedere il diritto di ingresso nel loro territorio, ma è obbligatorio che tali decisioni non siano arbitrarie, ma prese sulla base di valutazioni individuali, su un caso caso per caso, generare situazioni offensive. Allo stesso tempo, la parte rumena ha chiesto alla parte messicana di garantire un approccio trasparente e prevedibile al regime dei turisti stranieri in Messico, soprattutto nell'attuale contesto pandemico, altrimenti c'è il rischio che tali casi inducano l'idea di un approccio discriminatorio.

All'aeroporto si è recata una squadra nominata dal Console Onorario della Romania a Cancun

Allo stesso tempo, per quanto riguarda i circa 50 cittadini rumeni che sono ancora all'aeroporto di Cancun in attesa di voli di ritorno, il MAE afferma che un team nominato dal Console Onorario della Romania a Cancun si è recato in aeroporto per fornire cibo e acqua ai cittadini rumeni . Questi sono stati rilevati dai funzionari aeroportuali e saranno distribuiti ai cittadini rumeni.

Allo stesso tempo, l'AMF sottolinea l'importanza di informazioni complete prima del viaggio all'estero, anche consultando le informazioni disponibili sul sito web dell'AMF nelle sezioni Consigli e avvisi di viaggio e Avvisi di viaggio nel contesto di COVID-19.

In questo contesto, il MAE ricorda che, secondo le informazioni comunicate pubblicamente dalle autorità messicane e disponibili sul sito web della MFA, presso Travel Context Warnings COVID-19, viste le misure adottate per gestire la pandemia, presso l'Aeroporto Internazionale di Città del Messico è ammesso l'ingresso a persone che dimostrano, con documenti giustificativi, di fare un viaggio indispensabile, il turismo non è compreso in questa categoria. Le persone che non possono dimostrare l'essenzialità del viaggio vengono respinte alla frontiera e riportate nel loro stato di residenza / residenza con il primo volo disponibile.

Le autorità di frontiera messicane hanno istituito controlli molto più severi

Per quanto riguarda l'aeroporto internazionale di Cancun, le autorità di frontiera messicane hanno istituito controlli molto più severi, in quanto l'area turistica della Riviera Maya (Cancun, Playa del Carmen, Tulum, Cozumel, Isla Mujeres, ecc.) È stata classificata come area arancione di Rischio epidemiologico.

L'AMF ribadisce inoltre la raccomandazione rivolta ai cittadini rumeni di prestare attenzione alla decisione di viaggiare per turismo durante questo periodo, soprattutto nel caso di destinazioni colpite dalla pandemia COVID-19. L'MFA ricorda, in questo contesto, che le aree di Città del Messico e Cancun sono classificate come aree ad alto rischio epidemiologico nel contesto della pandemia COVID-19 (Città del Messico è considerata una zona rossa e Cancun, una zona arancione). 

Il Ministero degli Affari Esteri ricorda che i cittadini rumeni possono richiedere assistenza consolare ai numeri di telefono dell'Ambasciata rumena a Città del Messico: 00 52 55 5280 0447 e 00 52 55 5280 1869, le chiamate vengono reindirizzate al Centro di contatto e supporto dei cittadini rumeni All'estero (CCSCRS) e subentrato stabilmente dagli operatori di Call Center.

Inoltre, i cittadini rumeni che affrontano una situazione difficile, speciale, con carattere di emergenza, hanno a disposizione il numero di telefono di emergenza della missione diplomatica a Città del Messico: 00 52 55 38 833 072.

Te lo ricordiamo Decine di rumeni sono bloccati negli aeroporti del MessicoL'AMF si sta attivando nel caso di turisti rumeni bloccati in Messico e speriamo che la situazione torni alla normalità. E Anat sta protestando contro questa decisione delle autorità messicane.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.