Sei paesi consentono ai passeggeri vaccinati di evitare la quarantena richiesta.

0 7.571

Quando i paesi iniziano ad applicare la misura di vaccinazione ai cittadini, le restrizioni ai viaggi iniziano ad essere revocate. Finora, ci sono sei paesi che consentono ai passeggeri vaccinati di evitare la quarantena richiesta. Di questi sei, quattro sono in Europa.



I passeggeri dovranno presentare il loro certificato di vaccinazione.

I passeggeri saranno tenuti a fornire la prova della vaccinazione, che include il produttore, i dati personali, l'ubicazione e il numero di lotto. Tutte queste informazioni si trovano sul certificato consegnato a chi sceglie di vaccinarsi. In base a questo certificato, i passeggeri potranno uscire dalla quarantena o dai test solo nei paesi che hanno adottato queste misure.

Islanda

Islanda ha aperto il suo confine a tutti i residenti dello Spazio economico europeo (SEE) e della Svizzera, solo se hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino. I non vaccinati dovranno rispettare condizioni di ingresso e transito in Islanda.

Romania

Romania annunciato già il mese scorso, attraverso DECISIONE n. 4 dal 18.01.2021, che i vicini potranno sbarazzarsi della caranina, diventando uno dei primi paesi a prendere questa decisione. Per sbarazzarsi della quarantena in Romania, i vaccinati possono entrare nel paese 10 giorni dopo aver effettuato entrambe le dosi di vaccino, essendo necessario presentare un certificato che lo attesti.

Cipro e Polonia

Mentre Islanda e Romania offrono politiche più liberali, Cipro e Polonia hanno ancora controlli rigorosi alle frontiere. Piano di vaccinazione di Cipro entra in vigore il 1 ° marzo. Tuttavia, solo i residenti di alcuni paesi potranno viaggiare sul territorio cipriota.

polonia ha anche rinunciato ai requisiti di quarantena di 10 giorni per coloro che possono provare la vaccinazione. I passeggeri possono saltare la quarantena obbligatoria anche con un test eseguito prima della partenza. Tuttavia, il confine rimane chiuso per la maggior parte dei paesi, almeno per ora.

Seychelles

Una delle nazioni insulari più famose, Seychelles, accetta turisti stranieri solo da Paesi a basso rischio epidemiologico. I passeggeri che hanno ricevuto le due dosi di vaccino possono entrare nel Paese 14 giorni dopo l'ultima dose (quando i vaccini raggiungono la massima efficacia), ma anche con un test effettuato prima della partenza, che non supera le 72 ore.

Sia Emirates che Qatar Airways operano voli per l'isola, offrendo una connettività straordinaria. Le nuove regole potrebbero indurre migliaia di turisti a tornare sull'isola nella stagione estiva, rilanciando così l'economia dell'isola.

Thailandia

Una delle destinazioni turistiche asiatiche più popolari, Thailandia, sviluppa piani di riapertura per i turisti. Sebbene nulla sia stato ancora formalizzato, il piano consentirebbe ai viaggiatori vaccinati di "evitare" le attuali due settimane di quarantena.

Se la Thailandia riaprirà i suoi confini per i turisti, potrebbe aspettarsi di ricevere milioni di viaggiatori solo quest'anno. Quindi sta ancora lavorando a misure restrittive durante la pandemia.

Va ricordato che la vaccinazione è un processo lento e potrebbe essere necessario del tempo prima che la stragrande maggioranza della popolazione venga vaccinata. Si prega di notare che la vaccinazione non è obbligatoria. Tuttavia, per chi ha ottenuto il certificato di vaccinazione, i viaggi potrebbero essere molto più rilassanti!

"Passaporto per le vaccinazioni”Nell'Unione Europea e nel mondo: a favore o contro?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.