Giornata Mondiale del Turismo - 27 settembre: sull'accessibilità del trasporto aereo; i paesi più visitati d'Europa!

0 71

Il 27 settembre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Turismo. Tutto ebbe inizio il 27 settembre 1980, quando fu lanciato l'allarme sull'importanza del turismo e sul suo valore sociale, culturale, politico ed economico.

L'Organizzazione mondiale del turismo (OMC) ha designato la Giornata mondiale del turismo 2021 come una giornata in cui concentrarsi sul ritorno dell'industria post-pandemia. L'UNWTO, in qualità di agenzia specializzata delle Nazioni Unite per il turismo responsabile e sostenibile, sta guidando il settore globale verso una ripresa e una crescita inclusiva.

 "Celebrando questo giorno, dichiariamo il nostro impegno affinché, man mano che il turismo cresce, i benefici che ne deriveranno si faranno sentire a tutti i livelli del nostro ampio e diversificato settore, dalla più grande compagnia aerea alla più piccola azienda familiare", Zurab Pololikashvili, segretario dell'UNWTO.

D'altra parte, il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha sottolineato che il settore del turismo è una parte significativa dell'economia globale, con una persona su dieci che lavora in questo settore o è tangente al turismo.

A causa della pandemia, il turismo continua a subire danni significativi. I governi hanno imposto divieti e restrizioni di viaggio per fermare la diffusione del virus. Inoltre, molti paesi hanno temporaneamente sospeso tutti i viaggi (turistici) non essenziali.

Il 74.41% della popolazione mondiale ha accesso al trasporto aereo internazionale

Per darvi un'idea, nel 2018 l'Organizzazione nazionale del turismo delle Nazioni Unite (OMC) ha segnalato circa 1.4 miliardi di turisti internazionali, una prima stima prevista per il 2020. Nella sola Europa sono stati registrati circa 713 milioni di turisti internazionali. Purtroppo, nel 2020, l'industria turistica europea ha registrato un calo di circa il 52% rispetto al 2019.

Tra i paesi europei più visitati troviamo: Francia, Spagna, Italia; Germania. La Grecia è al quinto posto per numero di turisti segnalati.

Per quanto riguarda l'accessibilità del trasporto aereo, a livello globale, i risultati mostrano che il 74,41% della popolazione mondiale ha accesso al trasporto aereo internazionale. Le cifre scendono al 62,41% in Africa e fino al 90,06% in Europa. L'Asia ha un punteggio di accessibilità dell'88,04%. Il numero è del 72,99% per il Medio Oriente e sale al 93,96% per il Nord America e i Caraibi. È stata presa in considerazione la percentuale della popolazione che vive a una distanza massima di 100 km dagli aeroporti elencati dall'ICAO o che effettua voli di linea verso uno di tali aeroporti internazionali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.