British Airways riprenderà i voli con Airbus A380, da novembre 2021

0 80

British Airways riattiverà la flotta di aeromobili A380, i primi voli previsti a novembre verso destinazioni negli Stati Uniti. Per cominciare, gli aerei A380 di British Airways voleranno verso destinazioni a corto e medio raggio per consentire l'alloggio degli equipaggi, seguiti a breve da operazioni verso Miami e Los Angeles negli Stati Uniti, oltre a Dubai, a dicembre.

British Airways ha deciso di riprendere i voli con l'A380 dopo che gli Stati Uniti hanno annunciato un allentamento delle condizioni di viaggio in Europa e nel Regno Unito, senza quarantena per le persone vaccinate. La compagnia aerea dovrebbe volare in 23 aeroporti statunitensi questo inverno. British Airways opererà 246 voli a settimana, più di qualsiasi altro vettore transatlantico. 

British Airways aumenterà il numero di voli operati verso il Nord America, compresa New York. La frequenza aumenterà inizialmente a cinque voli giornalieri, seguiti da otto voli giornalieri a dicembre. La compagnia aerea opererà anche servizi due volte al giorno per Boston, Chicago, Los Angeles, San Francisco, Washington, Dallas, Miami e Toronto, nonché servizi giornalieri per Philadelphia, Phoenix, Seattle, Atlanta, Denver, Houston e Vancouver.

Oltre all'aumento delle frequenze, a ottobre e novembre British Airways riprenderà i voli per Austin, Orlando, Tampa, San Diego, Las Vegas e Baltimora. A dicembre, la compagnia aerea riprenderà anche a volare su Nashville e New Orleans, che si sono rivelati un successo per i clienti al momento del lancio.

Più vicino a casa, British Airways ha aumentato i voli verso una serie di destinazioni a corto raggio, aggiungendo altri 13.000 posti alle destinazioni di vacanza. Le famose destinazioni per il tempo libero Marrakech e Dalaman riappariranno nell'orario dei voli e saranno lanciati anche i voli per la località turca di Antalya. Visto che la stagione fredda si avvicina, British Airways riprenderà i voli verso le destinazioni sciistiche, tra cui Innsbruck, Grenoble e Salisburgo.

Neil Chernoff, direttore operativo di British Airways, ha dichiarato:Questo è un momento interessante per British Airways e i nostri clienti, poiché siamo ottimisti sulla riapertura delle frontiere. Con le benvenute notizie dagli Stati Uniti, stiamo aumentando il numero di voli e riattivando alcuni degli A380 per offrire ai nostri clienti quante più opzioni possibili. Su altre rotte aggiungiamo servizi aggiuntivi per garantire che i passeggeri possano godersi una vacanza tanto necessaria."

Allo stesso tempo, British Airways aumenterà il numero di voli durante tutto l'anno verso le principali città europee: 48 voli settimanali per Amsterdam, 33 voli settimanali per Ginevra, 35 per Dublino, 28 per Milano e 21 per Berlino, Parigi e Roma.

La controllata di British Airways, BA City Flyer, opererà un programma di 43 voli settimanali per Edimburgo, 33 per Dublino, 25 per Glasgow, 18 per Belfast, 16 per Amsterdam, 15 per Rotterdam, 15 per Berlino, 12 per Francoforte, 12 a Dusseldorf e 11 a Zurigo. 

La compagnia aerea lancerà anche una nuova rotta da Belfast a Birmingham, oltre a voli per una nuova destinazione sciistica di Salisburgo, Londra City e Southampton.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.