La Lituania ha rimosso le restrizioni di viaggio per 10 paesi europei, inclusa la Romania

0 134

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Il governo lituano ha deciso di consentire l'ingresso senza restrizioni agli arrivi da dieci paesi e tre isole, poiché la situazione del COVID-19 è notevolmente migliorata in queste regioni nell'ultima settimana.

Pertanto, il Ministero della salute lituano ha annunciato che i seguenti paesi non saranno più soggetti a test e requisiti di quarantena all'ingresso nel territorio lituano: Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Islanda, Polonia, Malta, Romania, Slovacchia, Finlandia, Ungheria, Taso (Grecia), Maiorca (Spagna) e Madeira (Portogallo).

In precedenza, coloro che arrivavano da Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Islanda, Polonia, Malta, Romania o Finlandia potevano accedere al Paese solo se presentavano un risultato negativo del test PCR. Questo valeva per tutti i viaggiatori non vaccinati. Tuttavia, poiché la situazione della pandemia è migliorata, coloro che decidono di viaggiare da questi paesi ora potranno entrare senza restrizioni.

La Lituania ha eliminato le restrizioni di viaggio per 10 paesi europei e 3 isole, inclusa la Romania.

Secondo il ministero, a partire dal 17 giugno, l'esenzione dall'obbligo del test e dell'autoisolamento si applicherà a coloro che sono stati vaccinati contro il COVID-19 - dopo almeno due settimane dall'ultima dose di vaccino - e a coloro che sono stati vaccinati, si sono ripresi dalla malattia. Il ministero della Salute, invece, ha rivelato che la presentazione di un risultato negativo del test PCR e l'obbligo di quarantena di dieci giorni restano obbligatori per chi viaggia da Paesi ancora gravemente colpiti dal virus. Per quanto riguarda i cavalli che arriveranno da uno dei paesi in lista gialla, sarà richiesto solo di presentare l'esito negativo di un test.

Inoltre, il Ministero ha sottolineato che l'obbligo di isolamento non si applicherà ai bambini di età compresa tra 7 e 16 anni, a condizione che i loro genitori presentino un risultato negativo di un test PCR (che è stato eseguito al massimo 72 ore prima della partenza) o di un antigene test (che deve essere stato eseguito entro e non oltre 48 ore prima dell'arrivo in territorio lituano). Si raccomanda inoltre che tutti i bambini di età inferiore ai sette anni che tornano in Lituania dopo un lungo soggiorno all'estero non frequentino gli istituti di istruzione se i familiari con cui hanno viaggiato rimangono in isolamento.

I viaggiatori che desiderano entrare in Lituania possono utilizzare "Certificato digitale EU COVID". La Lituania ha iniziato a rilasciare passaporti di vaccinazione dell'UE a tutte le persone che sono state vaccinate contro la malattia e sono già stati generati più di 300.000 certificati di questo tipo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.