I Paesi Bassi rimuovono le restrizioni sui viaggi vaccinati dagli Stati Uniti e dal Regno Unito

0 61

Le autorità olandesi hanno annunciato che a partire dal 22 settembre rimuoveranno alcune delle restrizioni imposte ai Paesi ad altissimo rischio epidemiologico, tra cui Stati Uniti e Regno Unito.

Secondo un comunicato stampa diffuso dal Ministero della Salute, del Welfare e dello Sport, americani e britannici, così come i viaggiatori che arrivano da altre zone ad altissimo rischio epidemiologico, possono recarsi nei Paesi Bassi senza essere messi in quarantena all'arrivo, se vaccinati.

"Quasi 13 milioni di persone nei Paesi Bassi hanno ricevuto almeno una dose di vaccino COVID-19 e oltre 11 milioni sono completamente vaccinati. Stabili gli ospedali e i ricoveri in terapia intensiva. La maggior parte delle persone che sono ricoverate in ospedale o risultate positive al coronavirus non sono ancora vaccinate”., è stata una delle dichiarazioni del ministero della Salute.

Pertanto, dal 22 settembre, ai viaggiatori non vaccinati continuerà a essere vietato l'ingresso nei Paesi Bassi e i viaggiatori vaccinati dovranno presentare un risultato del test negativo per entrare. Inoltre, i passeggeri di età superiore ai 13 anni che arrivano in aereo dovranno compilare una dichiarazione sanitaria.

La terza dose e i vaccini di richiamo saranno somministrati a chi soffre di disturbi del sistema immunitario, a seguito di una raccomandazione del Consiglio sanitario olandese.

Ad eccezione della rimozione delle restrizioni sui viaggiatori vaccinati che arrivano da aree ad alto rischio, le autorità olandesi hanno posto fine al requisito della distanza sociale di 1.5 metri. Hanno anche detto che bar, ristoranti e hotel possono riaprire a pieno regime.

"Le mascherine sono ancora obbligatorie negli aeroporti, all'interno di aerei, treni, autobus, tram e metropolitane, nei taxi e in altri mezzi di trasporto passeggeri. Le mascherine facciali non dovrebbero più essere indossate nelle stazioni ferroviarie e nelle stazioni di autobus, tram e metro”., è riportato nel comunicato stampa.

La revoca delle restrizioni arriva meno di due settimane dopo che le autorità olandesi hanno annunciato che saranno imposte restrizioni più severe ai viaggiatori americani, seguendo la raccomandazione dell'UE. Il 30 agosto, Gli Stati Uniti sono stati rimossi dal Consiglio UE dall'elenco dei paesi terzi sicuri epidemiologicamente, insieme a Kosovo, Israele, Libano, Macedonia settentrionale e Montenegro, poiché i tassi di infezione da Coronavirus sono in aumento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.