KLM ha reso pubblici i dati per il 2020: fatturato in calo del 54%.

0 203

Il 2020 è stato un anno incredibilmente difficile per KLM. La pandemia COVID ha portato la rete KLM a uno stallo virtuale in aprile e ha portato a perdite senza precedenti e aumento del debito. Molte delle ambizioni della compagnia aerea hanno dovuto essere ricalibrate e i piani costantemente adeguati.

Data l'importanza strategica della rete KLM per i Paesi Bassi, il governo ha sostenuto l'azienda con prestiti e garanzie per linee di credito. Tuttavia, più di 5.000 dipendenti sono stati licenziati nel 2020.

Allo stesso tempo, KLM è riuscita a dare un contributo significativo nel 2020 rimpatriando 250.000 olandesi ed europei e da ttrasporto di forniture mediche essenziali nei Paesi Bassi. La risposta di KLM alla pandemia COVID è stata una testimonianza di resilienza, creatività e agilità.

Il fatturato di KLM è diminuito del 54%.

Le conseguenze di questa pandemia sono chiaramente visibili nei dati del 2020. Fatturato a KLM è diminuito del 54% a 5 miliardi di euro. Mentre nel 2019 sono stati registrati 35 milioni di clienti record, nel 2020 solo 11 milioni di clienti hanno viaggiato con KLM.

Il risultato operativo complessivo di KLM è stato una perdita di 1.2 miliardi di euro, nonostante la divisione cargo sia riuscita a migliorare i propri margini a seguito del forte aumento della domanda di capacità cargo.

I risultati finanziari di KLM mostrano quanto sia grave la situazione. Grazie al sostegno del governo olandese, KLM è riuscita a mantenere la propria liquidità finanziaria. A loro volta I dipendenti di KLM hanno contribuito accettando le condizioni imposte dal governo e dalle banche.

La crisi del Covid-19 ha fortemente influenzato i risultati del 2020.

  • I ricavi hanno raggiunto gli 11.1 miliardi di euro, in calo del 59% rispetto allo scorso anno
  • La perdita di EBITDA ha raggiunto -1.7 miliardi di euro, limitata dal controllo dei costi
  • Il costo netto dei dipendenti del gruppo è diminuito del 35% nel 2020 rispetto allo scorso anno, sostenuto da riduzioni di personale, meccanismi di sostegno statale e stipendi legati all'attività.
  • Il numero medio di FTE (equivalenti a tempo pieno) a dicembre 2020 è diminuito di 8.700 rispetto a dicembre 2019
  • Il risultato operativo è diminuito di 5.7 milioni di euro rispetto al 2019, raggiungendo i 4.5 miliardi di euro
  • L'utile netto è diminuito di 7.1 miliardi di euro, gli accantonamenti per ristrutturazioni sono diminuiti di 822 milioni di euro, la sovracopertura è stata inferiore di 595 milioni di euro e l'ammortamento della flotta di 672 milioni di euro
  • L'indebitamento finanziario netto ha raggiunto gli 11 miliardi di euro, in aumento di 4.9 miliardi rispetto alla fine del 2019
  • Al 31 dicembre 2020 il Gruppo disponeva di 9.8 miliardi di euro di liquidità e linee di credito

Il mondo dell'aviazione apparirà molto diverso per un periodo di tempo più lungo, con meno traffico e pressione sui ricavi. Nonostante questo e guardando alla seconda metà del 2021, le persone inizieranno a volare di nuovo e lentamente, ma sicuramente, KLM ricostruirà la sua rete globale.

Per raggiungere questo obiettivo, è stato sviluppato un piano di ristrutturazione, denominato "From more to better". Il piano di ristrutturazione si basa su diversi scenari di mercato e di ripresa e consentirà flessibilità e nuove opportunità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.